Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 18:00

L’innovazione digitale per la sostenibilità del SSN [ G.05 ]

2ª giornata nazionale della sanità elettronica (a cura del Ministero della Salute)

Anche in sanità puntare sull’innovazione, è un passo necessario e non più rinviabile. L’unico che forse può consentire di conciliare qualità del servizio e controllo della spesa. Importante è capire il come.

La giornata dei lavori mira a questo obiettivo partendo dall’esposizione dei diversi modelli di attuazione della sanità digitale adottati dalle diverse Regioni, con riferimento puntuale a cosa è stato fatto fino ad oggi, i risultati ottenuti finora, le punte di eccellenze che qualificano l’azione della regione e come si intende proseguire.

La seconda parte della giornata mette a confronto i vari stakeholder sulle strategie per mettere a sistema le molteplici esperienze riportate dai territori, superando una diffusione della sanità digitale a macchia di leopardo, che rischia di produrre modelli di assistenza diversi, con diverse possibilità di accesso ai servizi e di qualità delle cure per i cittadini, già fortemente penalizzati da una logica di tagli lineari finora adottata.

Programma dei lavori

Apertura dei lavori

Interventi programmati

10,30 - Modelli di attuazione della sanità elettronica: la voce delle Regioni (1°parte)

Ugenti
Intervento di apertura
Rossana Ugenti Direttore Generale - Direzione generale del sistema informativo e statistico sanitario Ministero della Salute Biografia Vedi atti
Avvocato, ha iniziato la carriera direttiva amministrativa nel 1987 presso il Ministero della salute, dove ha ricoperto diverse posizioni organizzative come funzionario e poi come dirigente, con responsabilità crescente fino ad essere nominata, nel marzo 2008, Direttore Generale del Sistema Informativo e statistico sanitario del Ministero della salute, incarico che ha ricoperto fino al 14 settembre 2014. Dal 15 settembre 2014 è Direttore Generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio sanitario nazionale del Ministero della salute.
 
E’ stata componente, quale rappresentante per l’Italia, dell’e-Health Network, organismo istituito in attuazione dell’art. 14 della Direttiva 2011/24/UE sull’assistenza transfrontaliera, cui partecipano le autorità nazionali competenti in materia di assistenza sanitaria on line, e di numerosi organismi
nazionali competenti in materia di ICT e di sanità elettronica. E’ componente del Comitato paritetico permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza, istituito presso il Ministero della salute. E’ stata componente della Commissione Consultiva per le problematiche in materia di
medicina difensiva e di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie, istituita presso il Ministero della salute. E’ presidente della Sezione “Osservatorio nazionale sullo stato di attuazione dei programmi di adeguamento degli ospedali e sul funzionamento dei meccanismi di
controllo a livello regionale e aziendale” del Comitato Tecnico Sanitario, di cui all’art. 4, comma 1, lettera i), del D.P.R. n. 44 del 2013, del Ministero della salute. Responsabile, per l’Italia, del work package “Exchange of good practices in planning and forecasting methodologies”,
nell’ambito del progetto europeo “Joint Action on Health Workforce Planning and Forecasting”.
 
Ha svolto attività di Docenza in corsi di Formazione manageriale in materia di sanità pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria, organizzati dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), nonché nell’ambito di Master universitari di I livello e di II livello in materia di
management della sanità e servizi giuridici in sanità. Autrice di pubblicazioni e numerosi articoli su riviste specializzate in materia di ICT e di eHealth, relatrice in convegni nazionali e giornate di studio in materia di investimenti strutturali in sanità nonché in vari convegni di livello nazionale ed internazionale in materia di sanità elettronica e in materia di professioni sanitarie.
 

Chiudi

Atti di questo intervento

01_g05_ugenti_rossana.mp3

Chiudi

Bresciani
Intervento
Luciano Bresciani Assessore alla Sanità Regione Lombardia - Commissione Salute della Conferenza dei Presidenti delle Regioni Biografia Vedi atti

Specialista in Chirurgia Cardiaca
Specialista in Chirurgia Toracica
Specialista in Chirurgia Generale.
Ha lavorato come cardiochirurgo con Christiaan Barnard in Sud Africa nei primi anni settanta, per poi trasferirsi negli Stati Uniti , dove ha lavorato in Cardiochirurgia a Rochester (Minnesota), a Los Angeles ed in Canada a Toronto.
Successivamente, ha operato ed insegnato Cardiochirurgia nell’Ospedale Accademico dell’Università Reale di Utrech, in Olanda, e svolto attività professionale in Italia.
Assessore alla Salute della provincia di Como negli anni Novanta, Bresciani è esperto di programmazione sanitaria e in tale veste ha lavorato dall’aprile del 2003 in Regione Lombardia, dove è divenuto Direttore Generale vicario della Direzione Generale Sanità il 1 giugno 2005. Dal 19 marzo 2007 è Assessore alla Sanità della Regione Lombardia.

Chiudi

Atti di questo intervento

02_g05_bresciani_luciano.mp3

Chiudi

Buffa
L’innovazione digitale per la sostenibilità del SSN Modelli di attuazione della sanità elettronica: Regione Sicilia
Sergio Buffa Responsabile Area interdipartimentale Sistemi informativi, Statistica, Monitoraggi - Assessorato Sanità - Regione Sicilia Vedi atti
Conforti
Intervento
Diego Conforti Servizio Organizzazione e Qualità Attività Sanitarie - Provincia autonoma di Trento Biografia Vedi atti

Diego Conforti, è Direttore dell’Ufficio Innovazione e ricerca del Dipartimento Salute e solidarietà sociale della Provincia Autonoma di Trento. In particolare coordina lo sviluppo delle iniziative di innovazione digitale nell’ambito del Servizio sanitario provinciale anche garantendo il raccordo istituzionale con le iniziative promosse nelle sedi ministeriali, nelle sedi interregionali e nelle sedi provinciali. È impegnato inoltre nella promozione e coordinamento delle iniziative comunitarie (ES. Progetti EU, Reference site EIP AHA) in materia di innovazione e di ricerca sanitaria e nell’area della sanità elettronica. È Referente per la Provincia Autonoma di Trento del Programma Mattone Internazionale Salute.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

05_g05_conforti_diego.mp3

Chiudi

Darchini
ICT per la Sanità in Emilia Romagna
Anna Darchini Direttore del servizio Innovazione e sviluppo ICT e Tecnologie Sanitarie, Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali - Regione Emilia Romagna Biografia Vedi atti

Nata a Imola il giorno 8.6.1956

Responsabile Servizio Innovazione e Sviluppo ICT e tecnologie sanitarie della Direzione Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna, in precedenza, dal 2002 ha ricoperto l'incarico di Direttore del Dipartimento Amministrativo e Tecnico dell'Azienda USL di Imola, e di Direttore UO Tecnologie Informatiche e di rete dal 1997.

Referente progetti di sviluppo ICT della Regione Emilia Romagna dal 2002, in particolare ha ricoperto il ruolo di Project Manager del progetto SOLE per conto della regione Emilia Romagna, dal 2002 al 2009.

Studi

Laurea in Matematica con indirizzo informatico conseguita nel 1980 presso l'Università degli Studi di Bologna.
Master in Amministrazione e gestione dei servizi sanitari - Regione Emilia Romagna
Corso di Perfezionamento in Management dei servizi sanitari presso l'Università degli Studi di Bologna

Chiudi

Lopresti
L’innovazione digitale per la sostenibilità del SSN
Salvatore Lopresti Dirigente del Settore n. 4 “Area Controlli” - Dipartimento Tutela della Salute, Politiche Sanitarie Regione Calabria Vedi atti
Saccavini
Regione Veneto: Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale
Claudio Saccavini Regione Veneto Vedi atti
Di Minco
Lidia Di Minco Direttore - Ufficio III - Nuovo Sistema Informativo Sanitario (NSIS) ex DGSI Direzione generale del sistema informativo e statistico sanitario Dipartimento della programmazione e dell’ordinamento del SSN Ministero della Salute Biografia

Laurea in Matematica e perfezionamento in Economia e Gestione Sanitaria, è direttore del Sistema Informativo Sanitario Nazionale del Ministero della salute. Coordina le attività per l'evoluzione del Nuovo Sistema Informativo Sanitario (NSIS) in coerenza con i Piani Sanitari Nazionali e le intese Stato–Regioni. Cura, in raccordo con le iniziative regionali ed europee, i progetti nazionali di sanità digitale tra i quali il Fascicolo Sanitario Elettronico, la telemedicina e la prescrizione elettronica. Docente in corsi e master universitari in materia di sistemi informativi sanitari. Partecipa in qualità di relatrice a convegni e seminari. È autrice e co-autrice di pubblicazioni e articoli. È stata consigliere tecnico per la sicurezza ICT del Ministro della salute.

 

Chiudi

Tavola rotonda

14.30 - Confronto sulle strategie nazionali di sanità elettronica

Bobbio
Intervento di apertura
Alberto Bobbio Portavoce del Ministro della Salute Vedi atti

Atti di questo intervento

00_g_05b_bobbio_alberto.mp3

Chiudi

Intervengono

Benato
Intervento
Maurizio Benato Vice Presidente - FNOMCeO Vedi atti

Atti di questo intervento

02_g_05b_benato_maurizio.mp3

Chiudi

Donzelli
Intervento
Paolo Donzelli Direttore Generale - Dipartimento per la digitalizzazione della PA e l'innovazione della Presidenza del Consiglio dei ministri. Biografia Vedi atti

Consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri è attualmente Direttore generale dell’Ufficio formazione, ricerca e progettazione internazionale ed europea presso la Scuola Nazionale dell’Amministrazione.

Ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale dell’Ufficio Progetti Strategici per l’Innovazione Digitale del Dipartimento per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, nell’ambito del quale ha promosso e coordinato iniziative progettuali afferenti, tra gli altri, ai settori scuola, università, salute, identità digitale e imprese e di coordinatore operativo del Gruppo di lavoro eGovernment & Open data della cabina di regia per l’Agenda digitale italiana. È stato Senior Research Fellow alla Cranfield University e Senior Research Scientist presso il Dipartimento di Computer Science della University of Maryland, dove ha svolto attività di ricerca e insegnamento. Laureato in Ingegneria Elettronica presso l’Università Federico II di Napoli, ha conseguito un Master in Computer Science presso la Cranfield University, in Gran Bretagna e un Dottorato di ricerca in informatica e ingegneria dell’automazione presso l’Università di Tor Vergata.

È autore di circa 70 pubblicazioni in riviste e conferenze internazionali, in cui ha trattato temi legati all’ingegneria del software, alla reingegnerizzazione di processi, alla ingegneria dei requisiti e alla modellistica della di sistemi complessi.

Chiudi

Atti di questo intervento

03_g_05b_donzelli_paolo.mp3

Chiudi

Conclusioni

Balduzzi
Intervento conclusivo del Ministro
Renato Balduzzi Ministro della Salute Biografia Vedi atti

Renato Balduzzi (Voghera, 12 febbraio 1955) è un giurista e accademico italiano, professore ordinario di diritto costituzionale all'Università Cattolica del Sacro Cuore, coordinatore del dottorato in "Autonomie locali, Servizi pubblici locali e Diritti di cittadinanza" all'Università del Piemonte Orientale. Laureato in Giurisprudenza nel 1979 all'Università degli studi di Genova, è professore ordinario si Diritto Costituzionale nell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano dal 1 novembre 2011. È stato professore ordinario di diritto costituzionale nell’Università del Piemonte Orientale “A. Avogadro”, Facoltà di Giurisprudenza di Alessandria; è anche titolare del corso di diritto costituzionale della salute e dell'organizzazione sanitaria nella stessa università. Direttore del Centro di eccellenza interfacoltà per il management sanitario (CEIMS) e coordinatore del Dottorato di ricerca in “Autonomie locali, servizi pubblici e diritti di cittadinanza”. Ha insegnato “Istituzioni di diritto pubblico”, “Diritto parlamentare”, “Dottrina generale dello Stato” e “Tecnica della normazione” nell’Università di Genova, Facoltà di Scienze politiche. Ha insegnato altresì “Diritto costituzionale italiano e comparato” nelle Università di Genova e di Torino; in quest'ultima Università ha insegnato anche “Istituzioni di diritto pubblico”.

Dall’a.a. 2011-2012 è professore ordinario di Diritto costituzionale nell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

È stato professore invitato in Droit constitutionnel nell'Université de Paris-Val de Marne (Paris XII). Attualmente è professore invitato nell’Université du Sud - Toulon et Var (dove nell’a.a. 2008-2009 ha insegnato Droit parlementaire français) e nell’Université Paul Cézanne di Aix-en-Provence.

È autore di oltre centodieci pubblicazioni tra monografie, saggi specialistici e note a sentenza prevalentemente in materia di fonti del diritto, diritto regionale, diritto elettorale, ordinamento delle forze armate, diritti sociali e organizzazione sanitaria, diritti di libertà, giustizia costituzionale comparata, organi di controllo dell’Unione europea, diritto degli enti locali, drafting legislativo, biotecnologie.

È componente del Comitato scientifico delle riviste “Quaderni regionali", “Amministrazione in cammino”, Politiche sanitarie",“Dialoghi” e “Studium”.

È stato consigliere giuridico dei Ministri della difesa (1989-1992), della sanità (1996-2000) e delle politiche per la famiglia (2006-2008).

Esperto di diritto costituzionale della salute e di diritto sanitario, ha ricoperto l’incarico di. Capo dell’ufficio legislativo del Ministero della sanità dal 1997 al 1999, presiedendo altresì la Commissione ministeriale per la riforma sanitaria. Ha svolto attività di studio e consulenza giuridica in campo sanitario per conto delle Regioni Lombardia, Emilia-Romagna, Sardegna, Piemonte, Liguria e della Provincia autonoma di Trento. Tra il 2007 e il 2008 ha coordinato il “Libro bianco sui principi fondamentali del Servizio sanitario nazionale”, promosso dal Ministero della salute. È attualmente componente della Commissione per la programmazione sanitaria del Ministero della Salute e presidente del Nucleo di valutazione dell’Azienda ospedaliero-universitaria “Maggiore della Carità” di Novara.

Dal 2002 è responsabile dell’Osservatorio sulle politiche sociali e sanitarie del Centro di ricerca sulle pubbliche amministrazioni “Vittorio Bachelet” della Luiss “Guido Carli” di Roma.

Dal 2002 al 2008 è stato presidente nazionale del Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale.

Dal 2006 al 2010 ha presieduto il Comitato di Indirizzo dell’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Orsola-Malpighi di Bologna. È presidente, dal febbraio 2007, dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Age.na.s, ente pubblico nazionale di ricerca e supporto al Ministro della salute e alle Regioni nel campo della salute e dell’organizzazione sanitaria).

Dall'autunno 2011 è Ministro della Salute del Governo Monti.

Chiudi

Atti di questo intervento

05_g_05b_balduzzi_renato.mp3

Chiudi

Torna alla home