Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 14:45 a 18:00

Cloud computing per la sanità digitale: dalle applicazioni alle regole [ C.13 ]

In collaborazione con USSL 8 del Veneto

Il cloud computing è una risorsa strategica per la sanità italiana, sia per la sua evoluzione, sia, nelle situazioni di ritardo, per un suo riscatto tecnologico. Il cloud è già una realtà in alcuni Paesi stranieri che lo impiegano non lateralmente rispetto alle attività cliniche, ma proprio per affrontare il “core business sanitario” con maggiori convenienze ed opportunità. In Italia, ci sono alcune esperienze in corso, quantitativamente più modeste ma altrettanto significative.
Forum PA, in partnership con l’Azienda ULSS n. 8 di Asolo, si fa promotore di questo
appuntamento dando seguito a due precedenti importanti convegni, che negli ultimi mesi hanno portato a disegnare un percorso di approfondimento: a Castelfranco Veneto, nello scorso ottobre, sugli scenari tecnologici, economici, giuridici e gestionali del cloud; a Gerusalemme, nel marzo di quest’anno, assieme ad istituzioni israeliane, sulle buone applicazioni cliniche. Prima di un quarto appuntamento a Stoccolma, nel prossimo novembre, dedicato al nuovo framework creato dal cloud, proponiamo questo seminario che vuole contribuire a una riflessione sull’elaborazione delle nuove regole per il cloud, trovando quel punto virtuoso di equilibrio che consente di regolare e promuovere un paradigma che è una chance per tutti.

Programma dei lavori

Chairperson

Po'
Introduzione ai lavori del Convegno
Mario Po' Direttore Amministrativo - Ulss n.8 di Asolo Biografia Vedi atti

Laureato in Giurisprudenza.

Direttore Amministrativo dell'Azienda U.L.SS. n. 8 di Asolo, ove ha coordinato:

  • la realizzazione del Piano strategico aziendale dei sistemi informatici;
  • la costituzione del Centro Servizi aziendale per la logistica del farmaco;
  • la realizzazione del Deposito Digitale della documentazione clinica;
  • la realizzazione del sistema aziendale di formazione on-line;
  • l'introduzione della piattaforma tecnologica unica clinica ospedaliera;
  • l'introduzione del servizio di telemedicina;
  • l'introduzione della dematerializzazione del ciclo passivo contabile.

Fa parte dello Steering Committee di Global Forum (Parigi).

E' presidente dell'Associazione veneto- friulana "Civiltà Altolivenza" che si occupa di promozione territoriale.

E' vicepresidente dell'Associazione internazionale "Missione Shahbaz Bhatti", che si occupa dei cristiani perseguitati in Pakistan a ragione della loro fede.

Chiudi

Atti di questo intervento

c13_00_po_mario.mp3

Chiudi

Intervengono

Sabbatini
Il software Dispositvo Medico in area critica e le opportunità del cloud. Nuove sfide. Quali regole?
Tommaso Sabbatini Direttore servizio di ingegneria clinica - ASL TO2 Biografia Vedi atti

Direttore della struttura complessa di Ingegneria Clinica della ASL TO2 di Torino si occupa della fornitura e gestione delle tecnologie elettromedicali ed informatiche della loro integrazione e dei servizi connessi.
Le moderne strutture di Ingegneria Clinica delle Aziende Sanitarie sono chiamate a governare le numerose tecnologie biomedicali presenti nel contesto sanitario, conciliando gli aspetti di sicurezza (safety & security) - dei pazienti, degli operatori e dei sw Medical Device - di economicità e di adeguatezza delle risorse tecniche, senza trascurare  l’indispensabile integrazione fisica e funzionale con il sistemi informativi sanitari.
Iscritto all’Associazione Italiana Ingegneri Clinici (AIIC) dal 2002 attualmente ricopre per
l’associazione il ruolo di referente regionale per Piemonte Liguria e Valle d’Aosta.
Laureato in ingegneria elettronica all’università di Pisa e specializzato in Ingegneria Clinica all’università di Trieste, prima di approdare nella Pubblica Amministrazione ha lavorato per diversi anni nel settore privato in qualità responsabile di produzione e poi di industrializzazione nuovi prodotti nella Piaggio SpA e nel settore dei servizi di ingegneria clinica e informatica medica della società Ital TBS SpA di Trieste (TBS Group).

Chiudi

Ferola
CLOUD COMPUTING PER LA SANITÀ DIGITALE: DALLE APPLICAZIONI ALLE REGOLE
Laura Ferola Garante per la protezione dei dati personali Vedi atti
Barichello
REGOLE NELL’APPLICAZIONE DEL CLOUD COMPUTING NELLA SANITA’ DIGITALE
Paolo Barichello Azienda ULSS n. 8 di Asolo Vedi atti
Belardinelli
Cloud Computing in sanità. Evoluzione o necessità : 2 esperienze a confronto
Andrea Belardinelli Direttore dell'Unità Operativa di Innovazione e Sviluppo - USL 6 Livorno Biografia Vedi atti

Responsabile Settore Sanità Digitale e Innovazione della  Regione Toscana

Laureato in Ingegneria Elettronica e specializzato in Informatica e Bioingegneria. Precedentemente è stato ricercatore presso l'Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa, svolgendo attività di ricerca applicata, con progettazione e sviluppo di apparati biomedicali dedicati al paziente e di applicazioni di Telemedicina, sia in ambito nazionale (Istituto Superiore Sanità, Ministero della Sanità, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Ministero delle Attività Produttive, Direzione Generale Diritto alla Salute della Regione Toscana, ecc.), che internazionale (Formula Uno World Championship, Direzione Generale della Ricerca della Commisione Europea, ecc.).Ha collaborato con molte aziende private leader nel campo della microelettronica, dell'automazione e dell'ICT. Ha svolto inoltre intensa attività di docenza presso grandi aziende private, enti pubblici e Regioni ed ha partecipato come relatore a numerosi convegni e workshop. E' autore di brevetti per invenzione industriale, di applicativi software registrati presso la SIAE e di numerose pubblicazioni scientifiche.

Chiudi

Giordano
Intervento
Antonio Giordano Direttore Generale AORN - Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi - Cotugno- CTO Napoli Biografia Vedi atti

Antonio Giordano, nato a Salerno nel 1955, è laureato in Medicina e Chirurgia. Dal 1997 al 2003, assume la funzione di direttore sanitario del P.O. di Oliveto Citra ASL Salerno 2. Da febbraio 2003 al 2005 ricopre l’incarico di Direttore Sanitario Aziendale dell’AORN “V. Monaldi” di Napoli. Nel 2006 ricopre l’incarico di Direttore Sanitario Aziendale, dell’AORN “San Giovanni da Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.

Nel 2006 viene nominato Direttore Generale dell’AO “D. Cotugno” di Napoli e nel 2010 viene nominato Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli (Monaldi, Cotugno e CTO), incarico ricoperto fino al 2016 quando viene nominato Direttore Generale dell’Asl di Salerno. Dal mese di giugno 2018 è stato nominato Commissario Straordinario dell’AO dei Colli. Ha partecipato numerosi a progetti di ricerca su tematiche di organizzazione aziendale ed ospedaliera.

Dal 2006 svolge attività di docenza al Master di II livello in “Direzione delle Aziende e delle Organizzazioni Sanitarie-DAOSan” Università degli Studi di Salerno- Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali.

Chiudi

Atti di questo intervento

c13_07_giordano_antonio.mp3

Chiudi

D'Alessandro
Le regole per la sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM
Raffaella D'Alessandro Consultant - IBM Italia Spa Biografia Vedi atti

Raffaella D’Alessandro

IBM GTS Senior Security and Privacy Consultant

CISA, LA ISO 27001, LA BS 25999, Senior ISMS Security Manager, PMI

Si occupa di Information Security da oltre 20 anni, ha sviluppato competenze tecniche e consulenziali presso primarie aziende nazionali ed internazionali (Olivetti Systems & Networks, Arthur Andersen, Ernst & Young), curando lo sviluppo di progetti di Sicurezza Informatica e sviluppo di Information

Security Management System per clienti in ambito Bancario, Telco, Government.

Dal 2007 lavora in IBM dove ricopre il ruolo di Senior Information Security Consultant nell’ambito

della Divisione Global Technology Services di IBM Italia.

Chiudi

Bambozzi
Modelli gestionali per soluzioni “in the Cloud”
Gianluca Bambozzi Noemalife Biografia Vedi atti

Gianluca Bambozzi, laurea in ingegneria elettronica presso il Politecnico di Milano, ha maturato la sua esperienza nel settore della consulenza aziendale e dell’IT presso primarie societa’ internazionali. Attualmente ricopre il ruolo di Direttore del Product Marketing presso NoemaLife S.p.A., società operante a livello internazionale nel settore dell’informatica clinica e diagnostica.

Chiudi

Di Bona
La soluzione Dedalus per l’interoperabilità applicativa nell’eHealth
Sergio Di Bona Dedalus Biografia Vedi atti

Dr. Sergio Di Bona is a senior software engineer of Dedalus S.p.A., Project Manager of the R&D Division of Dedalus S.p.A. He obtained his Ph.D. honours degree in Computer Science at the University of Pisa in 2002. He performed his doctorate researches within a scientific collaboration with the Italian National Research Council, the Bavarian Research Centre for Knowledge Based Systems of Erlangen (FORWISS) and with the Chair of Pattern Recognition at the Friedrich-Alexander-University of Erlangen-Nuremberg, working in the field of three-dimensional image segmentation and classification. He is now Project Manager of the R&D Division of Dedalus S.p.A., being in charge of both national and international research projects, and associate researcher at the Institute of Information Science and Technologies of the Italian National Research Council of Pisa (ISTI-CNR). His main interests include image understanding and pattern recognition, neural network applications in computer vision, 3D modelling and deformation analysis in the field of Medical Imaging, Data Mining and Knowledge Discovery processes, biomedical informatics, domotics and telematics, telemedicine and intelligent computing. He is the author of several scientific papers and, at present, he is involved in several European projects mainly in the field of the e-health.

Chiudi

Cattaneo
Il valore del Trusted Cloud in ambito sanitario
Danilo Cattaneo Direttore Generale - Infocert Biografia Vedi atti

Danilo Cattaneo, salernitano, 43 anni, è Direttore Generale di InfoCert SpA dal settembre 2010. In questo ruolo ha focalizzato l’azienda, già leader in ambito firma digitale, Posta Elettronica Certificata e conservazione a norma di documenti, a dimostrare ai propri clienti i vantaggi oggettivi che possono ottenere sfruttando le opportunità di dematerializzazione che la normativa e la tecnologia attuali consentono. Molte realtà pubbliche e private hanno deciso di investire su questi servizi ed il fatturato InfoCert del 2011 è cresciuto del 46% rispetto al 2010.

Cattaneo è anche Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione di Sixtema, il partner tecnologico per il comparto artigianale e le PMI del mondo CNA.
Prima di approdare in InfoCert, Cattaneo ha compiuto un lungo percorso professionale in Oracle, durato oltre 12 anni e con progressioni di carriera all'incirca ogni biennio. Negli ultimi due anni ha ricoperto il ruolo di Sales Director Business Intelligence per il mercato italiano.
L'inizio della carriera di Cattaneo è avvenuto nella consulenza di direzione e IT, con esperienze in Andersen Consulting (oggi Accenture), Sintel Consulting e Magaldi Ricerche e Brevetti.

Prima dell'ingresso nel mondo aziendale, Cattaneo è stato per circa due anni Ricercatore presso la Middlesex University di Londra.
Laureato con lode in Informatica presso l'Università di Salerno, ha conseguito un Master in Business Administration presso School of International Management dell'Ecole Nationale de Ponts et Chaussées di Parigi e un Executive Master in Business Administration presso l'Università di Edimburgo.

Chiudi

Tatti
Cloud Computing e PA Sinergie tra regole nazionali ed europee
Daniele Tatti Ufficio per le Relazioni Internazionali - DigitPA Biografia Vedi atti

Daniele Tatti ha maturato le sue esperienze prima nel settore privato, dove è stato consulente e ricercatore nel campo dell'informatica distribuita, e dal 1997 in alcuni degli organismi pubblici che hanno maggiormente contribuito alla definizione e alla realizzazione dell’eGovernment in Italia. Come funzionario dell’ufficio relazioni internazionali di DigitPA, la sua attività principale consiste nella partecipazione ad alcuni comitati e gruppi di lavoro della Commissione europea nel campo dell’eGovernment e, più in generale, nella promozione della sinergia tra attività europee e nazionali in questo campo. Dal gennaio 2010 è delegato nazionale nel comitato di gestione del programma europe ISA (“Interoperability Solutions for European Public Administrations”).

Chiudi

Bolognini
Intervento
Luca Bolognini Presidente - Istituto Italiano Privacy Biografia Vedi atti
Presidente dell’Istituto Italiano per la Privacy e la Valorizzazione dei Dati (IIP) dal 2008. Avvocato del foro di Roma, è founding partner dello studio ICT Legal Consulting con sedi a Milano, Roma, Bologna e Amsterdam. Ha insegnato, dal 2010 a oggi, diritto della privacy alla Scuola di Specializzazione per le professioni legali dell’Università di Teramo e, dal 2015, business law nel Master in Big Data Management della LUISS Business School; in questi anni è stato, inoltre, docente in corsi di alta formazione in materia di diritto dei dati (Master Privacy Officer per la Certificazione TÜV, AFGE, Paradigma, Optime, Scuola Superiore della PA e altri). Ricopre il ruolo di ethics & privacy advisor per diversi progetti di ricerca europei “Horizon 2020” ed è Organismo di Vigilanza per primarie società del settore ICT. È componente del Comitato dei Saggi di ANORC. Ha presentato studi in conferenze italiane ed estere (fra le quali, in più occasioni, ITU Telecom World) e pubblicato numerosi articoli su quotidiani e riviste nazionali e internazionali (tra cui The Wall Street Journal, European Voice, Computer Law & Security Review, Diritto Economia e Tecnologie della Privacy, Il Sole 24 Ore), in materia di protezione dei dati, diritto delle nuove tecnologie e Internet delle Cose, Big Data, cloud computing, sanità e finanza elettroniche, contratti automatizzati, e-commerce, sicurezza pubblica digitale, controlli a distanza sul lavoro, telecomunicazioni. È stato coautore e curatore con D. Fulco e P. Paganini dei volumi “Deontologia Privacy per avvocati e investigatori privati” (Giuffrè, 2009) e “Next Privacy” (RCS Etas, 2010) e coautore nelle raccolte “Privacy Officer” (Ipsoa, 2013) e “Privacy Technologies and Policies” (Springer, 2016). Ha pubblicato con il Corriere della Sera, nel 2014, il pamphlet socio-giuridico “Generazione Selfie”. E’ autore con Enrico Pelino e Camilla Bistolfi del volume “Il Regolamento Privacy Europeo” edito da Giuffrè nell’ottobre 2016.
 

Chiudi

Conclusioni

Torna alla home