Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 13:00

Giornata dell'Innovazione Sociale - Innovazione sociale made in Italy. Lavori in corso [ G.04 ]

In collaborazione con: Artea Studio, Aequinet Hub, Fondazione Mondo Digitale, I- SIN - Rete Innovatori Sociali Italiani, Parco Scientifico Università di Roma – Tor Vergata

La Giornata che FORUM PA 2012 dedica all'innovazione sociale e ai suoi attori si articola in due sessioni. Nella  Sessione mattutina “Innovazione sociale made in Italy. Lavori in corso”, a partire dalle analisi e dalle esperienze si lavora per elaborare un documento di raccomandazioni, base di interlocuzione con soggetti istituzionali europei, nazionali e territoriali e con i "corpi intermedi". Si prevedono tavoli tematici, in cui i soggetti attivi e competenti in tema di innovazione sociale sono invitati a confrontarsi sugli strumenti di policy e di sviluppo per l'innovazione sociale in Italia  negli ambiti individuati: Governance dei beni comuni; Welfare; Imprenditorialità; Finanza; Education; Tecnologia; Scienza e società, Ambiente e Territorio.
La Sessione pomeridiana “Innovazione sociale made in italy. Come e perché”, che partirà dalla sintesi dei lavori e aprirà il dibattito su temi e le dimensioni dell 'innovazione sociale, è aperta a tutti e per partecipare basta iscriversi qui.

Programma dei lavori

Introduce

Lavori nei tavoli

Piersanti
Innovazione sociale made in Italy. Introduzione al metodo di lavoro

Valentina Piersanti presenta i temi dei Tavoli di lavoro dedicati all’innovazione sociale made in Italy e il Rapporteur di ciascun tavolo, spiegando il metodo di lavoro  e l’output atteso.

Valentina Piersanti Amministratore Unico - Artea Studio Biografia Vedi atti

Sociologa e facilitatrice, si sta occupando per conto di ANCI e FORUM PA delle attività di ricerca e animazione dell'Osservatorio Nazionale Smart City del quale cura in particolare la gestione del rapporto con le città, l'analisi delle best practice in ambitoo programmazione strategica delle città italiane e europee, la definizione di strumenti per il trasferimento e il confronto tra diversi contesti urbani. Svolge dal 2004 attività di consulenza e formazione sulle metodologie partecipative, le tecniche per la creatività e l’apprendimento per promuovere l’innovazione e lo sviluppo locale. Dal 2001 al 2007 ha lavorato come ricercatrice nel settore innovazione della Fondazione Censis, occupandosi prevalentemente di analizzare i processi innovativi nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese e nelle economie locali. Dal 2008 al 2009 è stata responsabile dell’ufficio progetti dell’Unioncamere Sicilia. E' attualmente consulente di Associazione Nuovo Welfare e Amministratore Unico di Artea Studio Srl, un’azienda che lavora prevalentemente con, e per, organizzazioni del terzo settore, aziende ed enti locali come “consulente di processo” in iniziative di innovazione sociale. Nelle diverse funzioni ricoperte nelle due organizzazioni si occupa prevalentemente delle attività legate alla facilitazione, applica le metodologie partecipative a processi di pianificazione e progettazione, alla comunicazione, alla negoziazione e allo sviluppo di strategie operative.  Tra le organizzazioni con cui ha collaborato: Ass. Sport Link, Forum PA, Istituto Mides, CNR, S3.Studium, Aira srl, Spazio Lavoro, FISH, Italia Lavoro, Parco Scientifico e Tecnologico di Tor Vergata, Provincia di Roma, Comune di Roma, INEA.

Chiudi

Atti di questo intervento

02_g04_piersanti_valentina.mp3

Chiudi

Tavolo: Tecnologia

Bertocco
Innovazione sociale made in Italy. Report dal Tavolo Tecnologia

Dino Bertocco presenta le indicazioni e gli spunti emersi dal Tavolo Tecnologia, in cui i relatori intervenuti hanno lavorato attorno al tema “Tecnologia e innovazione sociale”, posizionato come segue: “In un contesto economico-finanziario caratterizzato da una serie di indicatori negativi, anche lo spread tecnologico si manifesta come un limite strutturale per lo sviluppo del Paese. Ciononostante la situazione non è drammatica perché, in ogni caso il fattore tecnologico è accessibile; piuttosto è la governance a rappresentare un gap decisivo, soprattutto in una fase in cui le città sono chiamate ad esercitare un ruolo di Agenzia sia a livello territoriale (coalizione delle competenze e conoscenze) che internazionale (partnership ed attrazione di risorse finanziarie). La focalizzazione va fatta sulle tecnologie che sono generatrici di innovazione sociale, esaminando componenti e processi del passaggio alla knowledge intensive economy che è necessariamente accompagnata da una knowledge intensive society. Per questo lavoriamo per produrre ipotesi operative per buone pratiche, ma anche piattaforme territoriali per rafforzare e sostenere la progettualità dell’innovazione sociale”.

Dino Bertocco Presidente - Associazione Aequinet Biografia Vedi atti

La mia è una  vita professionale focalizzata sui temi e dilemmi dell’innovazione sociale.

A partire da una esperienza di lunga lena nella CISL, in cui ho attraversato i ruoli  del militante, del dirigente e del formatore, cimentandomi con i processi di trasformazione del welfare.

Nel 2002 ho fondato  l’associazione AEQUINET, un network di professionisti che con un approccio interdisciplinare  e l’adozione di una metodologia operativa orientata alla condivisione della conoscenza, ha progettato e realizzato una molteplicità di iniziative, declinando l’uso delle ICTs nel sociale e nelle politiche  pubbliche. Vicini di vita, Civil Life, Demotopia, Senior’s Forum sono alcuni  titoli che hanno (finora) segnato il lavoro di ideazione  e consulenza sulle questioni dell’invecchiamento, dell’education, della cittadinanza attiva: attività documentate con diverse pubblicazioni ed un’ampia gamma di  siti e social network (vedi in particolare www.dinobertocco.it).

 Nel 2011, a conclusione di un percorso di ricerca e sperimentazione ho coinvolto una trentina di Imprese, Enti ed Associazioni  per l’avvio Aequinet Hub,  la cui mission è:

la valorizzazione del network in sintonia con la società della conoscenza, ossia il superamento della somma per accostamento delle specializzazioni  possedute dai partner con il potenziamento delle interazioni orizzontali in ragione dei comuni interessi e l’introduzione di innovazione nei processi gestionali attraverso la condivisione delle competenze; la creazione di nuove opportunità di confronto e coordinamento per promuovere iniziative complesse, anche in ragione del supporto fornito dalle nuove tecnologie di rete che rendono possibile strutturare e implementare la riflessività comune, la co-progettazione, la promozione di servizi innovativi integrati (www.aequinethub.net).

Chiudi

Partecipano

Piroi
Marco Piroi Inno-vie
Tancini
Claudio Tancini ISF - Informatici Senza Frontiere Biografia

Professionista del settore IT con piu' di 30 anni di esperienza ed un solido background tecnologico costruito in grandi Società dell’Industra e del Finance, da inizio 2008 è parte della struttura ICT internazionale di Zurich Financial Services, nella organizzazione che si occupa di IT Operation.

Sempre dal 2008 coordina il Gruppo di Lavoro Enterprise 2.0 e Community Management all’interno del ClubTi di Milano, dove da Giugno 2010 è vicepresidente. E’ socio di Informatici Senza Frontiere dove ricopre il ruolo di responsabile delle relazioni esterne.

Chiudi

Brunati
Matteo Brunati SpazioDati srl Biografia

Matteo Brunati è un civic hacker appassionato di Open Government. Supporter delle Creative Commons, fellow della Free Software Foundation e socio di IWA Italy, è tra i fondatori della comunità di Spaghetti Open Data. Assieme a Erika Marconato, sta scrivendo un libro (e curando una newsletter) sul civic hacking in Italia (civichacking.it).

Ha partecipato all'Open Government Forum come rappresentante della comunità di Spaghetti Open Data e segue da tempo i temi collegati agli Open Data (è stato per tre anni corrispondente per l’Italia del progetto ePSI Platform e reviewer della terza edizione dell’Open Data Barometer). Lavora come community manager a SpazioDati.

Chiudi

Savarese
Antonio Savarese Indigeni Digitali Biografia

Ingegnere gestionale, svolge lattività di Project Manager in Enel Servizi, in passato ha lavorato in società del Gruppo Telecom, dove ha sviluppato competenze tecniche e conoscenze applicative inerenti al mondo delle telecomunicazioni e dellinformatica. Esperto di nuove tecnologie, IT Governance, open source e Web 2.0, scrive articoli sullevoluzione del business digitale del suo sito ed è responsabile, per la rivista Datamanager, della rubricaCIO Evolution. È il Segretario del Comitato Tecnico Scientifico di Technologybiz. Sito internet - http://www.antoniosavarese.it

Chiudi

De Toni
Marco De Toni Nextep
Buffa
Cristiano Buffa Consulente di progetti di comunicazione innovativa - Aequinet Biografia

Filosofo della comunicazione ed esperto di architettura dell’informazione. Attualmente sta sviluppando nuove attività imprenditoriali (TimeToNet e Orizon) per la progettazione di ecosistemi in cui risulta significativa la valorizzazione dei contenuti e la corretta interazione tra attori e contesto.

Dopo studi di Filosofia al Seraphicum di Roma e all’Università Cattolica di Milano, si è occupato di gestione di sistemi e contenuti culturali: coordinatore di un Sistema bibliotecario nell’hinterland milanese (1974-1978), responsabile di un Centro per la documentazione teatrale e spettacolarità multimediale presso il CRT a Milano, produce audiovisivi sul teatro in collaborazione con la Rai (1979-1984), coordina l’allestimento della Mostra “I Fenici” a Palazzo Grassi a Venezia (1985-1987).

In un secondo periodo opera nel settore della comunicazione e della cultura d’impresa. Responsabile dell’Archivio Storico Fiat (1988-1994), Responsabile della Comunicazione e immagine di Fiat Corporate (1994-1996), Ceo della società di comunicazione e progettazione culturale Cliomedia (1998-2002).

Dal 2001 è docente a contratto presso il Politecnico di Torino per Marketing e linguaggi della pubblicità e gestisce progetti di qualificazione dei servizi digitali presso la Pubblica Amministrazione (Provincia di Padova e Consiglio Regionale del Veneto).

Chiudi

Tavolo: Imprenditorialità

Traversi
Innovazione sociale made in Italy. Report dal Tavolo Imprenditorialità

Marco Traversi  presenta le indicazioni e gli spunti emersi dal Tavolo Imprenditorialità, in cui i relatori intervenuti hanno lavorato attorno al tema “Imprenditorialità e innovazione sociale”, posizionato come segue: “Le sfide sociali del terzo millennio si differenziano sempre più da come eravamo abituati ad interpretarle e la crisi degli ultimi anni ha inciso ulteriormente riducendo le risorse pubbliche disponibili ed imponendo la necessità di soluzioni innovative. Appare sempre più necessario dunque un approccio imprenditoriale ed economicamente sostenibile per offrire soluzioni ai problemi sociali più significativi ma le possibili risposte organizzative sono tante e diverse a partire dall’esperienza ormai consolidata della cooperazione sociale, che tanta strada ha fatto in Italia negli ultimi venti anni, alle nuove risposte del Social Business, recentemente oggetto di una specifica iniziativa della Commissione Europea, alle diverse soluzioni di impresa sociale, tra le quali il modello del D.Lgs 155/06 appare solo un primo tentativo di stare al passo con le innovazioni suggerite dai tempi. Inoltre il dibattito su conflitto o possibile coesistenza tra profitto ed impatto sociale è sempre più acceso e sarà probabilmente alla base delle prossime scelte dei legislatori nel settore. E non si possono dimenticare le sfide proposte dai nuovi modelli di intervento delle imprese profit nel sociale, dall’innovazione nella CSR, la cd. Corporate Social Innovation, ai nuovi modelli di welfare aziendale o allo shared value di Porter. Dinanzi a tante novità può esistere dunque una modalità ottimale per sviluppare l’innovazione sociale nell’imprese in Italia? E' necessario circoscriverla e sostenerla oppure ci possono essere modalità e forme di coesistenza e collaborazione tra mondi imprenditoriali anche diversi? L’impresa sociale italiana è pronta alla sfida?

Marco Traversi Amministratore - Project AHEAD Biografia Vedi atti

Marco Traversi é attualmente Amministratore di Project Ahead, cooperativa fondata nel 2001 ed attiva nella gestione di progetti finanziati da fondi europei, nazionali, regionali e da finanziatori privati nel settore della creazione d'impresa, dei servizi per l'occupazione giovanile, nella consulenza al terzo settore ed all'impresa sociale e nell'innovazione sociale.

E' anche membro del board di Euclid Network, la rete europea di manager del terzo settore, e fondatore e presidente di I-SIN, la rete italiana degli innovatori sociali. Ricopre vari incarichi nel campo della società civile, in particolare con Confcooperative Napoli, Federlavoro Campania, Forum nazionale del terzo settore ed Acli Campania.

Marco ha un background economico ed una lunga esperienza nella programmazione dei fondi strutturali nelle regioni Convergenza del sud Italia ed in altri paesi UE ed altrettanta come manager di progetti europei e formatore per la creazione d'impresa e l'innovazione sociale.

Ha lavorato molti anni per l'agenzia nazionale per la creazione d'impresa, Sviluppo Italia, dove ha ricoperto l'incarico di valutatore dei progetti di microimpresa, prestito d'onore ed imprenditorialità giovanile e di accompagnatore allo sviluppo degli stessi.

Chiudi

Atti di questo intervento

04_g04_traversi_marco.mp3

Chiudi

Partecipano

Tognetti
Marco Tognetti Presidente - LAMA Development and Cooperation Agency (soc. coop.) Biografia

Marco Tognetti è nato a Milano nel 1983, si laurea a Firenze in Economia dello Sviluppo Avanzata. Nel 2007 insieme a due compagni di corso fonda LAMA Development and Cooperation Agency di cui è da allora Presidente.
Nel 2008 insieme ad alcuni professori dell’Università di Firenze LAMA crea il laboratorio di ricerca economico-sociale ARCO, all’interno del quale Tognetti è membro della Giunta Esecutiva. Dal 2011 è Direttore del Project Management dello Yunus Social Business Centre – University of Florence, legato al Premio Nobel Prof. Muhammad Yunus. Nel suo lavoro ha svolto missioni in Lituania, Slovenia, Ghana, Senegal, Malawi, Camerun, India, Cina, Nicaragua.

Chiudi

Venturi
Paolo Venturi Direttore - AICCON Biografia

Direttore di AICCON, Centro Studi di livello nazionale promosso dall’Università di Bologna, dal mondo cooperativo e da numerose organizzazioni del Terzo Settore, riconosciuto come uno dei soggetti più autorevoli per lo studio e la diffusione dei temi riguardati il Non Profit e l’Economia Civile. E’ consigliere di amministrazione di FITS!
Fondazione per l’Innovazione Sociale promossa da Banca Prossima e membro del Comitato sull’Economia Sociale della Regione Emilia Romagna. Partecipa come esperto a numerosi progetti di sviluppo e ricerca sull’Economia Sociale per conto di Istituzioni pubbliche e Cooperative e Istituti di Credito. Esperto di Fundrasing è co-fondatore dell’ASSIF (Associazione Italiana Fundraiser) e direttore di The Fund Raising School, prima scuola italiana dedicata alla formazione dei professionisti della raccolta fondi. Coordinatore Scientifico della
Commissione di Valutazione del COGE Emilia Romagna . Autore e curatore di pubblicazioni e articoli sul non profit. ( P. Venturi, Volontariato e Felicità. Meltemi Editore 2009 – P. Venturi e S. Rago, Verso l’Economia del Benessere. AICCON Edizioni 2011 – P. Venturi e F. Zandonai . “L’impresa Sociale in Italia. Pluralità dei modelli e contributi alla ripresa” . Altreconomia Edizioni ).

Chiudi

Fadini
Ivan Fadini HUB Roma Biografia

Socio fondatore di The Hub Roma, per la quale svolge l’attività di host preposto alle attività di Networking e connessione, si occupa inoltre di sviluppo strategico. Parallelamente mi occupo di consulenza e assistenza sui temi connessi allo sviluppo locale: progettazione, marketing territoriale, community development e partecipazione. In precedenza ha svolto attività imprenditoriale e di collaborazione per organizzazioni del terzo Settore e per il Gruppo Cresme.

Chiudi

Monge
Mario Monge Consorzio Idee in rete
Roman
Franco Roman H Farm Biografia

Partner di H-Farm, azienda-incubatore dedita alla formazione di imprenditori e imprese digitali di prossima generazione. Già direttore del marketing e membro del direttivo della Sun Microsystems, ha occupato posizioni di rilievo nell’ambito professionale nazionale e internazionale. Ha curato il lancio della tecnologia Java in Italia e creato la Java Developers Community, maggior gruppo dedito all’innovazione tecnologica su Internet. Nel 2008 ha anche collaborato al lancio del Cloud Computing della Sun.

Chiudi

Zandonai
Flavio Zandonai Iris Network
Maiello
Marco Maiello Direttore Sviluppo e Innovazione di Welfare Italia Servizi e persona Biografia

Esperto nell’ideazione, la promozione, il finanziamento, la gestione e la valutazione di progetti, servizi, imprese per lo sviluppo locale, la creazione di occupazione, la soddisfazione dei bisogni sociali e sanitari. Attualmente è Direttore dell’area Sviluppo e Innovazione di Welfare Italia Servizi srl. Dopo aver maturato un’esperienza significativa in ambito europeo come responsabile di progetti internazionali della Commissione Europea e aver studiato e promosso politiche locali per l’occupazione, negli anni ’90 è arrivato alla cooperazione sociale dirigendo il Centro studi e l’Area della conoscenza di CGM – Consorzio nazionale della cooperazione sociale e la rivista Impresa sociale. Nel decennio successivo ha lavorato nelle Fondazioni bancarie prima come responsabile dell’Area Servizi alla persona della Fondazione Cariplo e poi come Segretario Generale della Fondazione Cariparma.

Chiudi

Fiaschi
Claudia Fiaschi Gruppo Cooperativo Cgm Biografia

Da sempre attiva nel settore della cooperazione sociale, con particolare attenzione al mondo dell’infanzia e dell’educazione, Claudia Fiaschi è dal 2008 presidente del Gruppo Cooperativo Nazionale Cgm che - con 80 consorzi territoriali e circa 1.000 cooperative - è la più estesa rete di imprese sociali sul territorio italiano, impegnata a promuovere sviluppo, coesione sociale, servizi alla persona, occupazione e prossimità.
E’ stata direttrice del Consorzio di cooperative sociali Co&So Firenze, coordinatrice e successivamente vicepresidente dell’ente di formazione ENAIP Toscana, membro del CdA di Techla srl e membro del CdA di Ataf spa. Oltre alla presidenza del Gruppo Cgm, attualmente Claudia Fiaschi ricopre le cariche di vicepresidente di Pan – Servizi per l’infanzia, consorzio senza fini di lucro per la creazione di asili nidi e strutture per l’infanzia su tutto il territorio nazionale e, da marzo 2012, presidente di Confcooperative Toscana.

Chiudi

Bongiovanni
Laura Bongiovanni Presidente - Associazione Isnet Biografia

Laura Bongiovanni è Presidente dell’Associazione Isnet che con il sistema impresasociale.net
aggrega oltre 1000 imprese del terzo settore in Italia, favorendo lo sviluppo delle imprese
sociali attraverso la promozione della dimensione economica congiuntamente a quella sociale.
In 15 anni di attività ha maturato esperienze su oltre 100 progetti di ricerca in collaborazione
con Enti Pubblici, Fondazioni Bancarie, Aziende, Imprese Sociali, supportando iniziative di rete e partnership. Dal 2007 cura l’Osservatorio Isnet sulle imprese sociali, una indagine continuativa per monitorare andamento, sentiment, dinamicità e propensione all’innovazione delle imprese sociali.

Chiudi

Petrini
Giovanni Petrini Network developer - Make a Cube3 Biografia

Laureato in Discipline Economiche e Sociali (DES) alla Univ. L. Bocconi di Milano, lavora ad Avanzi. Sostenibilità per Azioni dal 2011 e si definisce un network developer. E’ esperto di processi partecipati multistakeholder e consulente in innovazione per la sostenibilità sociale, ambientale e economica verso imprese, associazioni e istituzioni. Attraverso Make a Cube3, il primo incubatore per start up ad alto valore sociale e ambientale fondato da Avanzi e makeachange, si occupa di accellerazione, business development e open innovation per PMI a finalità sociale. Obiettivo del suo lavoro è rafforzare l’economia solidale e sostenibile, un’economia in grado di coniugare sviluppo e sostenibilità, equità e occupazione. Dal 2006 al 2011 è stato il responsabile del progetto Fa’ la cosa giusta! – fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili e del settore “eventi” di Terre di mezzo. E’ tra i soci fondatori dell’associazione The Hub Milano.

Chiudi

Banella
Caterina Banella Esperta in comunicazione e responsabilità sociale d’impresa - Anima Biografia

Caterina Banella è stata per oltre dieci anni consigliere di amministrazione e direttore clienti di Hill and knowlton gaia (oggi hkstrategies roma) società specializzata in comunicazione della sostenibilità del Gruppo multinazionale WPP. Qui ha ricoperto, tra gli altri, l’incarico di Capoufficio stampa, di responsabile della practice Marketing comunication e International Client Manager. Ha svolto per 8 anni attività di volontariato politico nelle pari opportunità e sociale, tra gli altri, come Consigliera eletta al Municipio Roma I e socia fondatrice e membro dell’Ufficio di Presidenza di Emily a Roma e della Casa Internazionale delle Donne.
Attualmente opera come libera professionista nel campo della comunicazione, del corporate social responsibility advisoring e del fundraising con particolare attenzione ai settori della green economy e alle start ups. E’ consulente, tra gli altri, della Fondazione Sviluppo Sostenibile, think tank di riferimento della green economy e del Csr Manager Network, l’associazione dei responsabili delle politiche ambientali e sociali delle maggiori imprese italiane.
E’ Advisor e formatrice sui temi della responsabilità sociale d’impresa con particolare riferimento ai processi di reporting, corporate partnership e stakeholder management. Collabora con le principali realtà chiave della responsabilità sociale d’impresa, del terzo settore e del consumerismo.
E’ tra i membri attivi di ANIMA per il sociale nei valori d’impresa, l’associazione promossa da Unindustria per diffondere tra le imprese la cultura della responsabilità sociale d’impresa sul piano economico, sociale e ambientale. Anima opera in una forte logica di rete con le Istituzioni, la Confindustria e le associazioni del territorio, nell’ottica della triangolazione e implementazione di progettualità verso le aziende e la società civile.

Chiudi

Iasevoli
Gennaro Iasevoli Presidente Corso di Laurea Magistrale "Produzione culturale, Editoria e giornalismo" - Università LUMSA di Roma Biografia

Professore ordinario di Economia e gestione delle imprese presso l’Università LUMSA di Roma.
Presidente del Corso di Laurea in Produzione Culturale, Editoria e Giornalismo.
Coordinatore del Gruppo di ricerca Lumsa “Imprese sociali e social entrepreneurship”.
Coordinatore della cattedra “Abertis Chair” per gli anni 2009 e 2010 sul tema “Sostenibilità e responsabilità sociale d'impresa”.
E’ stato componente di alcuni Nuclei di Valutazione per l’assegnazione dei fondi regionali-POR Lazio in tema di innovazione e sostenibilità.
Visiting Professor di Marketing presso altre università italiane (Università Tor Vergata) e internazionali (ISCEM di Lisbona).

Chiudi

Tavolo: Governance dei beni comuni

Buongiovanni
Innovazione sociale made in Italy. Report dal Tavolo Governance dei Beni Comuni

Chiara Buongiovanni  presenta le indicazioni e gli spunti emersi dal Tavolo Governance dei beni comuni, in cui i relatori intervenuti hanno lavorato attorno al tema “Governance dei beni comuni e innovazione sociale”, posizionato come segue: “Con l’attuale crisi i beni comuni sono tornati alla ribalta, quale elemento centrale del benessere delle collettività e dei singoli che le compongono. Dall’ambiente all’acqua, dal benessere sociale delle diverse categorie ad una vita dignitosa per ciascuna di esse, dalla legalità fino alla democrazia, dallo spazio pubblico all’arte, all’istruzione e alla cultura, i beni comuni  e le questioni legati alla loro cura sono prepotentemente al centro dell’agenda dei governi locali e non solo. La governance dei beni comuni è un terreno molto fecondo per l’innovazione sociale, che con il suo approccio chiama alla cooperazione attori provenienti da settori diversi, con soluzioni innovative volte a rispondere a bisogni sociali e a creare e rinsaldare reti e relazioni. Nel tavolo, condividendo esperienze e approcci, lavoreremo per definire indicazioni di policy  e di strumenti che, partendo dall’approccio dell’innovazione sociale, possano essere utili (e perciò presentate) a chi è chiamato a fare governance dei beni comuni, in quanto beni "di tutti" piuttosto che dello Stato e delle amministrazioni territoriali”. (qui la  sintesi visuale dei risultati del Tavolo)

 

Chiara Buongiovanni FPA Biografia Vedi atti

Giornalista pubblicista, esperta in comunicazione istituzionale, specializzata in diritti umani e management pubblico. Scrive prevalentemente di cittadinanza attiva, innovazione sociale ed economia collaborativa e, su questi temi, svolge attività di community management e design di eventi partecipativi. Da sempre attiva nel volontariato, collabora attualmente con soggetti istituzionali e del non profit in progetti di community building su base locale. Negli anni ha svolto attività di studio e progettazione su empowerment della società civile per la promozione e protezione dei diritti umani.

Chiudi

Atti di questo intervento

g04_buongiovanni_chiara.pdf

Chiudi

Partecipano

Cantisani
Gianluca Cantisani Associazione Genitori Scuola di Donato - Roma Biografia

Genitore e cittadino. Nella nostra storia personale i figli ci riportano a scuola, a quella scuola pubblica che abbiamo lasciato da studenti, che abbiamo lsubitord così come ce l'hanno lasciata le generazioni precedenti.
Come genitori abbiamo allora una possibilità in più: invece di accettare/subire/uniformarci questo nuovo incontro con la scuola ci permette, da adulti consapevoli, di mettere mano alle cose che viviamo/vediamo e provare a migliorarle. Senza presunzioni e necessità di particolari competenze teoriche. Ma da semplici genitori che praticano la scuola (spesso trascinati dai propri figli), che si mettono in discussione, che fanno esperienza, che imparano e si trasformano man mano negli anni che i propri figli vi crescono.
Ecco allora la cittadinanza del qui ed ora.Da genitori siamo chiamati a dare un contributo alla costruzione della scuola del futuro in quanto persone che stanno vivendo la realtà presente che sono competenti (per la loro parte), che sanno cosa c'è da fare per migliorare (o lo intuiscono). Anche se "capitati" (portati dai figli) siamo chiamati oltre che come genitori ad essere cittadini. Questo è che ho potuto fare, insieme ad altri genitori, alla scuola bene comune pubblico Di Donato nella città di Roma.

Chiudi

Sbrissa
Michele Sbrissa Ass. Fram_menti, Dottorando in Urbanistica IUAV Venezia-HCU Amburgo Biografia

 

Architetto fondatore dello studio Fram_menti. Si laurea allo IUAV di Venezia nel 2005 con una tesi sulla post Apartheid City, consegue un master post laurea in tecniche di progettazione architettonica e urbana presso l’Università di Firenze. Studia e lavora all’estero tra Germania, Spagna, Inghilterra e Sud Africa.
Attualmente è dottorando in Urbanistica presso lo IUAV di Venezia, con una ricerca sulle forme innovative di rapporto Pubblico-Privato per una progettazione urbana sostenibile ed inclusiva.
Dal 2006, con lo studio Fram_menti, si fa promotore, organizzatore e gestore di numerosi processi di partecipazione urbana e territoriale in Italia (Venezia, Vicenza, Padova e comuni minori dell’area veneta) e all’estero partecipando come consulente specializzato all’interno di progetti di ricerca e sviluppo di piani urbanistici in sud America per conto dell’università di Firenze. E’ visiting scholar presso diverse università europee, con Fram_menti (www.fram-menti.com) è tra i partner di Living Lab Prealpe (www.tllprealpe.eu).

Chiudi

Serravalle
Sara Serravalle esperta politiche per la sostenibilità, della gestione dei conflitti ambientali e dei processi partecipati Biografia

Architetto, dottore di ricerca in politiche pubbliche del territorio, mi occupo da oltre 15 anni di progettazione partecipata e processi inclusivi, di gestione creativa dei conflitti urbani ed ambientali, di Formazione e facilitazione. Ho lavorato con Amministrazioni Pubbliche di tutta Italia collaborando con Avventura urbana, l’Istituto per la Ricerca Sociale, Avanzi, Città Possibili e Genius Loci, con Marianella Sclavi.

Al momento mi sono specializzata nella facilitazione visuale e illustrazione strategica e mi occupo di diffondere l’utilizzo di queste metodologie innovative nelle aziende e nelle startup, oltre che presso gli enti pubblici.

Amo giocare la città e scoprirne tutti gli usi possibili e le risorse che nascondo e per questo collaboro con Urban Experience e con l’associazione Testaccio in Piazza, con Esterni e con altre associazioni del territorio, in Italia e all’estero.

Chiudi

Pietroletti
Giulia Pietroletti Assessore all'ambiente, decoro, innovazione nella PA e intercultura - Municipio Roma 5 Biografia

Laureata in Filosofia e dottoranda in Scienze Politiche. Si è occupata di temi legati al diritto alla città con l'Associazione Città delle Mamme e di pratiche di gestione partecipata di spazi verdi e sta sviluppando un progetto di ricerca presso l'Università di Roma La Sapienza sui temi della valutazione degli strumenti normativi di gestione dei beni comuni e sulle loro implicazioni politiche. Dal 2013 al 2016 è stata Assessore con delega all'ambiente, intercultura e innovazione nella pubblica amministrazione per il Municipio V di Roma Capitale curando numerosi progetti e collaborazioni riguardanti gestioni e progettazioni partecipate.

Chiudi

Fonovic
Ksenija Fonovic Coordinatore EVMP - vicedirettore - SPES - Centro di servizi per il volontariato - Regione Lazio Biografia

 Ksenija Fonović è Vicedirettore di SPES - Centro di Servizio per il Volontariato (CSV) del Lazio. Per SPES Ksenija ha seguito l’impostazione, lo sviluppo e il coordinamento di aree di attività diverse: comunicazione istituzionale e servizi di comunicazione sociale per le associazioni, il portale, la formazione all’uso delle tecnologie, il supporto alla progettazione, le reti tematiche ed europee. Dal 2003 si occupa intensamente dell’Europa, promuovendo iniziative educative, di promozione delle politiche e degli scambi di innovazioni di pratiche. Ha coordinato il lavoro di ricerca “Volontariato in Europa. Organizzazioni, promozione, partecipazione” che ha pubblicato i report sui 27 paesi dell’Unione Europea.

Dal 2006 al 2011 è stata impegnata come Referente Europa di CSVnet – Coordinamento Nazionale dei CSV in Italia. Tra i progetti europei seguiti, si segnalano “Think Future, Volunteer Together” per la promozione del volontariato senior nei paesi dell’Est e “EVMP – European Volunteer Measurement Project” per l’adozione del Manuale ILO per la misurazione del lavoro volontario.

Chiudi

Brunelleschi
Carlo Brunelleschi Maiora Labs Srl Biografia

Dal 2010 amministratore e socio fondatore di Maiora Labs, società operante nel modo dell’ICT con base a Roma. Background professionale nel settore telecomunicazioni propedeutico per acquisire l’esperienza e la sicurezza necessaria per passare nel 2006 al mondo dell’imprenditoria. Impegnato per passione e vocazione fin da subito nell’ambito mobile e su progetti di partecipazione in particolare per quanto riguarda i temi dell’ambiente e della mobilità sostenibile.

In Maiora Labs lavora con il team di Decoro Urbano, progetto gratuito di crowdsourcing per la segnalazione di situazione di degrado su scala nazionale che consente ai cittadini di instaurare un rapporto di collaborazione con le amministrazioni per la gestione e risoluzione dei problemi legati al territorio. Segue inoltre la parte open data ed il rilascio dei dataset di tutte le segnalazioni.

Chiudi

Iaione
Christian Iaione Direttore scientifico Labsus - e coordinatore LUISS - LABGOV Biografia

Christian Iaione è professore associato di diritto pubblico e amministrativo nell’Università degli studi Guglielmo Marconi di Roma, fellow dell’Urban Law Center della Fordham University di New York e visiting professor di diritto e politiche urbane e governance dei beni comuni presso la LUISS Guido Carli. Studia la rigenerazione urbana, la sharing economy e l'innovazione sociale nell’ambito del programma di ricerca LabGov – LABoratorio per la GOVernance dei beni comuni. In qualità di esperto del Comitato delle Regioni della UE ha steso il parere sulla dimensione locale e regionale dell’economia della condivisione. E’ membro dello Sharing Economy International Advisory Board del Seoul Metropolitan Government e advisor di diversi enti e istituzioni locali italiane (e.g. Regione Toscana, Roma Capitale, Comune di Bologna, Comune di Reggio Emilia, ecc.). Di recente è stato nominato esperto della Commissione europea nell'ambito del programma Urban Innovative Actions per assistere il Comune di Torino nel progetto CO-City. E' of counsel dello studio GIPLEX.

 

Chiudi

Tonetto
Barbara Tonetto Responsabile servizio Comunicazione - Comune di Jesolo Biografia

La comunicazione pubblica è da sempre la mia passione. Dopo la laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Padova, ho frequentato il corso annuale di formazione avanzata in Comunicazione e Media, presso la facoltà di Scienze Politiche Firenze.
Nel 2000 l’assunzione presso il comune di Prato come responsabile dell’URP multiente, che apre il percorso lavorativo incentrato sulle attività di comunicazione degli Enti Pubblici. Durante quell’esperienza mi sono occupata della progettazione,del coordinamento, della gestione di attività di comunicazione esterna (ai cittadini) per le attività e i servizi di tre enti (Comune, Provincia e Prefettura).

Dal 2005 sono responsabile dell’ufficio comunicazione del Comune di Jesolo. Seguo la gestione del sito web istituzionale www.comune.jesolo.ve.it (progettazione, redazione e pubblicazione) e pubblicazione sul sito turistico Jesolo.it. Nonché il progetto e redazione di Jesolo mobile (sito istituzionale su applicazione mobile) e la gestione dell’account di twitter. Inoltro con il mio ufficio coordino la redazione di Jesolo Channel (canale TV di informazione di Jesolo).
Svolgo attività formativa presso enti pubblici sulle materie della comunicazione pubblica, dell’ascolto e della partecipazione Inoltre sono docente a contratto dell'insegnamento di Comunicazione Pubblica presso la laurea triennale in Comunicazione presso l’Università degli Studi di Padova.

 

Chiudi

Martini
Livio Martini Vice Sindaco Comune di Corchiano (VT), Associazione Comuni Virtuosi Biografia

 Livio Martini, vicesindaco di Corchiano e membro del direttivo nazionale dell’Associazione dei Comuni virtuosi.

Sono nato nel Friuli Venezia Giulia, a Pordenone, il 6 marzo 1973.
Ho condotto i miei studi universitari alla Sapienza di Roma.
Mi sono laureato discutendo una tesi di storia sul concetto e sulla pratica della feudalità in età moderna presso la facoltà di Lettere e filosofia e perfezionato in filosofia del diritto alla facoltà di Giurisprudenza. Ho frequentato la scorsa estate in Germania il corso di formazione “Energia, ambiente, lavoro” presso l’Energie und Umweltzentrum di Springe. La mia attività
di amministratore pubblico ha inizio nel 2002 come assessore all’ambiente. Scrivo articoli e partecipo a conferenze sul tema delle buone pratiche di sostenibilità ambientale e sociale, delle energie rinnovabili, dei nuovi stili di vita, dell’architettura ecologica, dei rifiuti, della democrazia partecipativa e dei beni comuni.

Chiudi

Temofonte
Simone Temofonte Sindaco - Comune di Montelanico (RM)
Lucarelli
Monica Lucarelli Presidente - Fondazione Insieme per Roma Biografia

39 anni, una formazione inizialmente classica, a cui è seguita una laurea in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi La Sapienza di Roma e un Master di II livello in Ingegneria dell’Impresa presso l’Università degli Studi Tor Vergata di Roma. Lavora fin dal periodo universitario, durante il quale ha lavorato in una piccola azienda di Pisa, Scientia Machinale, altamente tecnologica dove si occupava di progettazione di ortesi per la riabilitazione dell’arto superiore. Dal 1998 al 2003 ha vissuto 5 anni a Torino, lavorando prima al Centro Ricerche FIAT come esperto analisi strutturale e poi in FIAT Auto come Responsabile Integrazione del Sistema Motopropulsore su Veicolo. Da settembre 2003 lavora nell’azienda di famiglia la ISED Spa, una storica azienda romana operante dal 1974 nel campo dell’IT. Elevata capacità tecnologica, creatività, innovazione continua basata su una consolidata esperienza, ottimo ambiente di lavoro sono stati, e saranno sempre di più, alla base dei risultati dell’azienda. Entrata in ISED, ho ricominciato da zero, dalla gavetta. Da marzo 2010 è membro del Consiglio di Amministrazione della società e responsabile dell’Area Marketing e Commerciale.
La volontà di condividere tutto quanto sopra l’ha indotto a impegnarmi nella Vita Associativa. Dal 25 settembre 2006 a ottobre 2010 è stata Presidente del Comitato strategico dell’Unione degli Industriali e delle imprese di Roma UIR Femminile Plurale, che aveva proprio l’obiettivo di promuovere nuovi modelli organizzativi e di leadership mirati alla gestione innovativa delle risorse umane, individuata come opportunità per incrementare la competitività delle imprese. Negli anni 2010-2011 è stata presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Roma.
Attualmente è Componente del Consiglio Direttivo e della Giunta di Unindustria di Roma, Frosinone, Rieti e Viterbo e Componente di Giunta di CSIT-Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici.
Da giugno 2011 presiede con grande passione ed entusiasmo la Fondazione Insieme per Roma.

Chiudi

Stortone
Stefano Stortone Autore del Manuale del Buon Amministratore Locale Biografia

Nato e cresciuto a Teramo, dal 2001 è in “Erasmus” a Milano, con qualche tappa in UK e in Brasile. Con un diploma di Perito Tecnico ed un contratto a tempo indeterminato in tasca, decide di mollare tutto e votarsi alla democrazia, al bene comune ed alla precarietà. Così, nel 2005 si laurea in Scienze Politiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano dove, non contento, si dottora anche in Istituzioni e Politiche (2010). Nel 2007, frequentando un master in Democratic Studies presso la University of Leeds (UK), conosce e si innamora perdutamente del bilancio partecipativo di Porto Alegre che inizia a studiare ed approfondire fino a intravederne i semi di una forma innovativa di democrazia reticolare. Da quel momento decide di promuovere e sperimentare in varie comunità locali forme simili di interazioni e di istituzioni democratiche e, con la scoperta delle tecnologie informatiche, di progettare e sviluppare una piattaforma software capace di promuoverle e facilitarne lo sviluppo. Da 5 anni lo fa presso il Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Milano, da 2 all’interno del Progetto Europeo EMPATIA (empatia-project.eu) e nel 2016 anche attraverso BiPart, una startup innovativa (www.bipart.it) con cui intende proseguire fino alla vecchiaia le sue attività di ricerca, formazione, consulenza e attivismo puro. Twitter: @ste_sto

Chiudi

Tavolo: Welfare

Bucci
Innovazione sociale made in Italy. Report dal Tavolo Welfare

Daniela Bucci presenta le indicazioni e gli spunti emersi dal Tavolo Welfare, in cui i relatori intervenuti hanno lavorato attorno al tema “Welfare e innovazione sociale”, posizionato come segue: "Partendo dalla definizione di innovazione sociale quale “attività e servizi innovativi che hanno come scopo quello di rispondere a un bisogno sociale”, l’impronta che si è inteso dare al tavolo welfare mira a superare l’approccio categoriale che contraddistingue le politiche sociali nel nostro Paese ed estendere il concetto di innovazione sociale nel welfare a quelle idee, politiche, piani, servizi, interventi, progetti che adottino un approccio antidiscriminatorio e inclusivo, finalizzato a garantire il rispetto, godimento ed esercizio dei diritti umani di tutti”.

Daniela Bucci Direttore Associazione Nuovo Welfare Biografia Vedi atti

Sociologa, esperta di politiche sociali, dal 2004 è Direttore dell’Associazione Nuovo Welfare. Ha coordinato e realizzato indagini inerenti: la rete integrata di interventi e servizi sociali, la normativa regionale, i livelli essenziali delle prestazioni e i modelli di governance delle politiche sociali. Svolge attività di formazione su programmazione di zona, lavoro di rete, metodologie e tecniche della ricerca sociale. È dipendente della Federazione Nazionale Superamento Handicap e consulente dell’ISFOL. È autrice di pubblicazioni sui temi delle politiche sociali e della disabilità.

Chiudi

Partecipano

Tonucci
Andrea Tonucci vice presidente - Fish Umbria Biografia

Impegnato da oltre 20 anni nell’associazionismo, è stato tra i fondatori di diverse associazioni di tutela e di rappresentanza dei diritti delle persone con disabilità. Ha inoltre promosso e coordinato alcune iniziative e progetti particolarmente innovativi e significati in termini di risultati prodotti quali: la diffusione della vela per tutti, con la costituzione della classe velica 2.4 in italia ; la creazione del Centro per l’Autonomia Umbro, diventato incubatore per la nascita e lo sviluppo della F.I.S.H Umbria; infine l’avvio del primo laboratorio territoriale di sperimentazione di Agenda 22 . Attualmente è presidente dell’ Associazione Vita Indipendente Umbria e vicepresidente della F.I.S.H. Umbria (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), responsabile del Centro per l’Autonomia Umbro (www.cpaonline.it ) e presidente della cooperativa sociale M.O.S.A.I.C.

Chiudi

Alotto
Oliviero Alotto presidente - Terra del fuoco
Pagano
Giuseppe Pagano Socio Cooperativa Sociale Agropoli - Fondatore del Ristorante Pizzeria Sociale NCO Biografia

Cooperatore Sociale  è Socio fondatore della Cooperativa Agropoli  , nel 2007 ha ideatoe creato un ristorante-pizzeria sociale finalizzato all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate dal nome “NCO”, l’acronimo provocatoriamente vuole significare “Nuova cucina organizzata. Membro del Comitato Don Diana ,di Libera Caserta,particolarmente attivo sul territorio per creare un’alternativa  all’economia criminale.

Con la Cooperativa Agropoli gestisce un bene confiscato alla Camorra, il quale ospita un gruppo di convivenza di disabili psichici; e per restituirlo alla comunità quale uso migliore se non quello di restituirlo alla Collettività ? il bene,infatti,  ospita annualmente il Festival dell’Impegno Civile, Campi di volontariato e scolaresche provenienti da tutta Italia.

Attraverso il riutilizzo sociale dei beni confiscati e l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate si producono i cosidettì 'prodotti della legalità', che confluiscono all'interno di un pacco regalo ricordato da tutti come 'Facciamo un pacco alla Camorra'.

Chiudi

Righetti
Angelo Righetti Omnia Onlus
Cepiku
Denita Cepiku Università Tor Vergata Biografia

Denita Cepiku, Università di Roma Tor Vergata.

Ha conseguito il PhD in Public management & governance all’Università di Roma Tor Vergata, dove oggi insegna Management pubblico.

I suoi interessi di ricerca vertono intorno a temi quali le riforme del management pubblico, la gestione delle performance, network management e co-produzione, strategie di cutback management.

E' membro eletto del board direttivo dell'International Research Society for Public Management (IRSPM). Presiede, presso la European Academy of Management (EURAM), lo Strategic interest group on Public & Non Profit Management. Dal 2012 è membro dell'OECD Associate Group on the Observatory of Public Sector Innovation.

Chiudi

Barracano Fasanelli
Maria Teresa Barracano Fasanelli Presidente - Associazione Peter Pan onlus Biografia

Marisa Barracano Fasanelli è nata a Torre Annunziata (Na) l'8 agosto 1936. Dopo aver conseguito la Maturità Classica e il Diploma di Interprete Traduttore in lingua Francese e Inglese, ha insegnato Francese per più di dieci anni presso la Scuola Interpreti di Roma.

Dal matrimonio con Sergio Fasanelli, radiologo pediatra, ha avuto tre figli, uno dei quali è morto in giovane età per un cancro infantile.

Nel 1994, insieme a un gruppo di genitori di bambini oncologici, ha dato vita all'Associazione “Peter Pan onlus”, per l'accoglienza e la tutela dei bambini malati di tumore.

L'Associazione ha realizzato un grande Polo di accoglienza, “La Grande Casa di Peter Pan”, costituito da tre strutture contigue, nel cuore di Trastevere, dove i bambini malati di tumore, che si trasferiscono a Roma per essere curati presso il Policlinico Umberto I e l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, trovano accoglienza gratuita e sostegno insieme alle loro famiglie, per tutto il tempo delle cure.

Nel 2004 il Presidente Ciampi ha conferito all'Associazione la Medaglia d'Oro per meriti nella Sanità Pubblica.
 

Chiudi

Chiurchiù
Michelangelo Chiurchiù Presidente - CESC Project Biografia

MICHELANGELO CHIURCHIÙ opera nel settore sociale e socio-sanitario dal 1979. E’ attualmente presidente di CESC Project un Coordinamento di oltre 40 Enti pubblici e privati che gestisce progetti di servizio civile in Italia e all’estero coinvolgendo giovani italiani dai 18 ai 28 anni. E’ anche responsabile di Comunità Solidali nel Mondo – Onlus che promuove progetti nell’Africa sub-sahariana nell’ambito della disabilità.

E’ stato dirigente della Comunità Capodarco di Roma ricoprendo la carica di responsabile del Centro di riabilitazione e di direttore della Scuola di formazione per Educatori professionali e operatori sociali.

E’ stato presidente della FOAI - la Federazione Nazionale dei Centri di Riabilitazione - di ispirazione laica.

Relatore a Congressi e Convegni sui temi del volontariato, servizio civile e riabilitazione, ha una intensa attività editoriale. E’ stato direttore del trimestrale “Punto e a capo” della Comunità Capodarco, e del mensile “Riabilitare News” della FOAI.

Ha pubblicato testi per la formazione di operatori sociali e nel campo della disabilità mentale.

Chiudi

Tavolo: Scienza e società

Ciccone
Innovazione sociale made in Italy. Report dal Tavolo Scienza e società

Stefano Ciccone presenta le indicazioni e gli spunti emersi dal Tavolo Scienza e Società, in cui i relatori intervenuti hanno lavorato attorno al tema “Scienza, società e innovazione sociale”, posizionato come segue: “L’approccio dell’innovazione sociale incontra in questo campo un ostacolo rappresentato dalla complessità dei problemi riguardanti il progresso scientifico e dalla necessità di una alfabetizzazione minima per comprenderne, linguaggi, implicazioni e metodi. La costruzione di una comunicazione corretta e  di una cultura capace di cogliere la dimensione complessa della produzione della conoscenza scientifica, della tecnologia e della relazione tra questi processi e la società è condizione per un governo democratico dell’innovazione tecnologica. La valenza complessa dell’attività di comunicazione scientifica emerge con più forza a fronte di innovazioni quali quelle in campo biotecnologico e derivanti dalla crescita della capacità manipolativa dei processi biologici, della riproduzione. Ma non ci si può fermare alla divulgazione.  È innanzitutto necessario riconoscere la natura sociale di tutti i processi innovativi e  di costruzione della conoscenza scientifica. Non esiste una razionalità scientifica che guidi autonomamente i processi innovativi senza fare i conti con vincoli e opportunità di natura sociale, economica, istituzionale, culturale. Il rapporto tra comunità scientifica e innovazione sociale non è però scontato. In questo contesto è possibile e necessario ripensare gli attori coinvolti e la committenza: può il privato sociale, le rete di iniziative economiche e sociali di solidarietà generare domande di valorizzazione dei risultati della ricerca?   Ma non si tratta solo di esprimere nuove domande al mondo della ricerca piuttosto di valorizzare le esperienze e le sperimentazioni sociali in grado di generare nuovi approcci, nuove soluzioni, nuovi linguaggi, nuovi usi della tecnologia. È anche possibile riconoscere e valorizzare “nuovi modi di fare scienza” che si sviluppano nella comunità scientifica in base a metodologie cooperative e interdisciplinari”.

Stefano Ciccone Coordinatore Ufficio Parco Scientifico - Università degli Studi di Roma 'Tor Vergata' Biografia Vedi atti

Stefano Ciccone , biologo, è responsabile dell’Ufficio Parco Scientifico dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Promuove e coordina progetti europei nel campo del supporto all’innovazione. Ha curato la progettazione e realizzazione di esposizioni, eventi e convegni finalizzati all’incontro tra cittadini e mondo delle ricerca: Il Parco della Scienza, Bioroma, Geneticamente, Romascienza, Roma altre immagini. Ha curato il volume Roma scienza "Innovazione, qualità e sviluppo per Roma" pubblicato da Franco angeli. Coordina il Patent Information Point accreditato presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi dell’Università Tor Vergata.

Chiudi

Partecipano

Marsh
Jesse Marsh Atelier Studio Associato, Palermo Biografia

Jesse Marsh é un americano trapiantato in Italia a seguito della laurea, prima a Milano e dal 1995 a Palermo.

Formatosi in design industriale nello studio milanese di Marco Zanuso, dalla fine degli anni '80 si interessa alle problematiche relative alle tecnologie dell'informazione, partecipando da allora in più di 30 progetti di ricerca e sviluppo finanziati dall'Unione Europea.

Si focalizza prima sulle tecnologie per l'apprendimento e per il telelavoro, per poi allargarsi alle tematiche legate allo sviluppo locale, alle PMI, al commercio elettronico e, più recentemente, al rapporto tra la società dell'informazione e lo sviluppo sostenibile, la diversità culturale e la partecipazione democratica. Negli ultimi anni, é diventato uno dei sostenitori più attivi dell'approccio Living Lab (laboratori di co-progettazione che coniugano l'innovazione tecnologica con quello sociale), attraverso la rete europea ENoLL.

 

Chiudi

Zucco
Maria Flavia Zucco Già Dirigente di Ricerca - Istituto di Biologia Molecolare e neurobiologia - CNR Biografia

Flavia Zucco si e' laureata in Biologia all'Università di Napoli, nel 1969. Dal 1971 e' stata dipendente del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Negli ultimi anni ha lavorato presso l'Istituto di Neurobiologia e Medicina Molecolare del CNR di Roma e nel 2009 è andata in pensione con la qualifica di Dirigente di Ricerca. Le sue ricerche hanno riguardato lo studio del differenziamento cellulare e la Tossicologia in vitro.

E' stata esperta del settore, in vari organismi nazionali ed internazionali ed ha Coordinato
duo progetti europei del V e VI PQ. Dagli anni '80 si e' occupata di bioetica ed ha svolto un incarico di insegnamento sul tema delle biotecnologie presso l'Università di Viterbo. Dalla fine degli anni 80 si occupa della promozione delle Donne nella scienza, ed ha fondato L’associazione “Donne e scienza” (www.donnescienza.it) di cui è stata primo presidente.

Chiudi

Pellegrini
Giuseppe Pellegrini Università di Padova Biografia

Insegna Metodologia della Ricerca Sociale presso l’Università di Padova. Gli ambiti di studio e ricerca di cui si occupa comprendono: i rapporti tra democrazia e innovazione tecnoscientifica, le politiche sociali e la cittadinanza. E’ membro del comitato scientifico di Observa – Science in Society e coordina la sezione “Scienza e cittadini”.
E' socio fondatore della Società Italiana di Studi Sociali di Scienza e Tecnologia, membro
di EASST (European Association for the Study of Science and Technology) e socio della
Society for Social Studies of Science (4s).
Tra le sue recenti pubblicazioni: Annuario Scienza e Società (2012) con F. Neresini, Il
Mulino, Bologna.

Chiudi

Verga
Ivan Verga Fondazione Diritti Genetici Biografia

Esperto dei processi di government dell'innovazione tecnologica, opera per l’istituzionalizzazione dei modelli di partecipazione pubblica della ricerca scientifica in ambito biotecnologico. Da Direttore generale della Fondazione Diritti Genetici coordina, dal 2009, le unità di lavoro impegnate nella progettazione, legittimazione istituzionale e amministrativa, finanziamento, partenariato pubblico-privato e attuazione del Programma di innovazione e sviluppo denominato "GenEticaMente".

Chiudi

Cerreta
Pietro Cerreta Associazione ScienzaViva, Centro della Scienza Calitri (Av) Biografia

Laureato in Fisica. Docente di Matematica, Matematica Applicata e Fisica nelle Scuole Superiori, ora in pensione. Esperto - formatore degli insegnanti nei Corsi OCSE-PISA. Costruttore di exhibit interattivi. Fondatore insieme ad altri della Mostra Scientifica interattiva «Le Ruote Quadrate». Ha ricevuto il Premio per la Didattica della Fisica dalla SIF nel 1998. Ha tradotto in italiano lo Snackbook dell’ Exploratorium per la Zanichelli, 105 schede per realizzare  mini exhibit interattivi nelle scuole e nei Science Center. Fellow in Museum Practice presso la Smithsonian di Washington. Organizza Scuole Estive per Insegnanti di materie scientifiche. Storico della Scienza, si è occupato di antichi strumenti scientifici, ha frequentato corsi presso il Deutsches Museum di Monaco di Baviera. Ha svolto studi storiografici sulle rivoluzioni scientifiche, in particolare sulla nascita dei quanti.  Allestisce   spettacoli scientifici con le cose di tutti i giorni: il più recente «La candela di Faraday».

Chiudi

Tavolo: Finanza

Dal Maso
Innovazione sociale made in Italy. Report dal Tavolo Finanza

Davide Dal Maso presenta le indicazioni e gli spunti emersi dal Tavolo Finanza, in cui i relatori intervenuti hanno lavorato attorno al tema “Finanza e innovazione sociale”, posizionato come segue: “Il tavolo si è occupato del ruolo che gli operatori del lato dell'offerta di servizi finanziari possono svolgere per sostenere l'innovazione sociale, intesa come processo dal basso che concepisce e realizza soluzioni innovative a problemi sociali diffusi. In particolare, si è prestata attenzione: alla natura e alle caratteristiche degli innovatori sociali; ai loro bisogni finanziari; alle risposte attuali e future possibili da parte della comunità finanziaria (investitori, intermediari, facilitatori)".

Davide Dal Maso Partner - Avanzi Biografia Vedi atti

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bologna. Ha conseguito lo European Master in Environmental Management della European Association of Environmental Management (EAEME) e il diploma di Verificatore Ambientale presso la Camera di Commercio di Verona.

Si è occupato di gestione ambientale nelle imprese industriali, attraverso attività di consulenza e di sviluppo di progetti innovativi di eco-gestione per società di consulenza, enti di ricerca ed associazioni no-profit.

Dal 1997 è partner di Avanzi per cui svolge attività di ricerca, formazione e intervento nel campo del rapporto tra attività finanziaria e sviluppo sostenibile. In particolare, conduce ricerche nel campo dei prodotti e dei servizi finanziari ambientalmente e socialmente responsabili, nonché delle regole di trasparenza e di partecipazione degli stakeholders nei processi decisionali delle imprese.

Ha coordinato e partecipato a numerosi progetti finanziati da grandi imprese, da enti locali, da enti intermedi, e da organizzazioni non governative tra cui UniCredito Italiano, Sanpaolo IMI, Banca Intesa, Federcasse (Credito Cooperativo), Monte dei Paschi di Siena, Associazione Bancaria Italiana, Telecom Italia, Comune di Roma, Regione Veneto, Wwf Italia.

Svolge continuativamente attività di formazione a vantaggio di imprese, pubbliche amministrazioni e università. È membro del Comitato Scientifico del Centro di Ricerca “Corporate Governance e Responsabilità Sociale d’Impresa” dell’Università di Verona.

Nel 2001 è stato tra i promotori del Forum per la Finanza Sostenibile – un’associazione senza scopo di lucro la cui missione è la promozione della cultura dello sviluppo sostenibile presso la comunità finanziaria italiana – di cui è Segretario Generale dalla fondazione. Dallo stesso anno è membro del Board di Eurosif – the European Social Investment Forum, un network continentale multistakeholders sostenuto dalla Commissione UE.

Dal 2002 è amministratore di Avanzi SRI Research, la prima agenzia di rating ambientale e sociale italiana, partner di SiRi Company, il maggior network globale di ricerca nel settore della responsabilità sociale delle imprese. E’ membro del Board dello European Corporate Governance Service, un network europeo di società di analisi della corporate governance.

E’ autore di numerosi articoli e pubblicazioni sulla gestione ambientale d'impresa, sulle politiche ambientali, sulla responsabilità sociale d’impresa e sulla finanza sostenibile.

Chiudi

Partecipano

Cisternino
Guido Cisternino Responsabile Enti, Associazioni e Terzo Settore - UBI Banca Biografia

Responsabile Enti, Associazioni e Terzo Settore. In particolare è responsabile a livello di Gruppo UBI Banca del presidio e dello sviluppo commerciale delle linee di business riferite agli Enti (pubblici e privati), alle Associazioni di Categoria ed al Terzo Settore. In tale ambito, gestisce il progetto UBI Comunità, modello di servizio innovativo - lanciato a fine 2011 - specificatamente rivolto alle organizzazioni non profit ed alle istituzioni religiose e finalizzato a dotare le banche del Gruppo di un approccio commerciale strutturato al comparto in termini anche di sostegno bancario e creditizio, alla gestione quotidiana dell’attività, alla progettualità ed agli investimenti.

Chiudi

Randazzo
Roberto Randazzo Università Bocconi Biografia

Nato a Messina nel 1968, avvocato - partner dello studio R&P Legal - svolge la propria attività a Milano nell’ambito del diritto commerciale e societario. Da oltre dieci anni si occupa anche di imprese sociali ed enti senza scopo di lucro.

Docente nell’Università Commerciale Luigi Bocconi, presso cui insegna, dal 2004, Diritto degli enti non profit e Non profit organization law; docente SDA Bocconi, insegna nel Master in Management delle Imprese Sociali, Aziende Non Profit e Cooperative, di cui è responsabile del modulo giuridico.

In particolare, si occupa delle questioni legate all’impact investing e, più in generale, della finanza sociale, tematiche che sviluppa anche professionalmente con la sua attività di avvocato.

E’ autore di numerose pubblicazioni e saggi in materia di diritto degli enti non profit e di social business.

Chiudi

Monteverde
Emiliano Monteverde Presidente - Associazione Nuovo Welfare - Responsabile Call4Funding Biografia

Esperto di terzo settore e politiche sociali, ha collaborato alla realizzazione di ricerche e pubblicazioni sui temi del welfare, presidente dell'associazione Nuovo Welfare e dell'associazione Sportlink. E' stato capo segretria del sottosegretario al Ministero delle politiche giovanili e sport dal 2006 al 2008 e membro del consiglio direttivo della agenzia Nazionale dei Giovani. Emiliano è responsabile di Call4funding Esquilino, un’iniziativa promossa e portata avanti da una rete di associazioni presenti nel Rione Esquilino (Roma) insieme a Associazione Sport Link, Associazione Nuovo Welfare e Artea Studio. L’obiettivo del progetto appena nato è semplice quanto ambizioso: fare della raccolta fondi una questione dell’intera comunità e non delle singole realtà associative. Il che, in altri termini, vuol dire ragionare come collettività in termini di “beni comuni”, promuovendo la cultura della responsabilità e puntando al raggiungimento di un livello complessivo di equilibrio del sistema più efficiente di quanto avviene in una realtà dominata esclusivamente dai meccanismi di mercato o dall’intervento, esclusivo, della pubblica amministrazione.

Chiudi

Guidotti
Maria Guidotti Presidente - Istituto Italiano della Donazione Biografia

Nata ad Ascoli Piceno nel 1956, ha alle spalle una ricca e lunga esperienza di attività e dirigenza sindacale, a livello regionale e nazionale. Ha lavorato a lungo presso la Camera del Lavoro di Ascoli Piceno. Nel 1989 ha ricoperto un importante incarico nel Dipartimento Previdenza del Sindacato Pensionati della CGIL. Nel Giugno 1990 è entrata a far parte della Segreteria Nazionale dello stesso SPI/CGIL in qualità di Responsabile del Settore Sanità, per seguire successivamente le politiche sociali e la progettazione sociale. Ricopre la carica di Presidente Nazionale dell'Auser dal 12 maggio del 1999 ed è la prima donna ad essere eletta presidente nazionale dell'Associazione. Dal 22 maggio 2001 è uno dei 5 membri designati dall'Osservatorio Nazionale del Volontariato presso il CNEL in rappresentanza delle associazioni di volontariato. Dal 2006 è Portavoce del Forum Permanente del Terzo Settore e Presidente dell’Istituto Italiano della Donazione.

Chiudi

Spinelli
Chiara Spinelli Project manager - Eppela Biografia

Laurea umanistica, esperienza di creatività come copywriter e sceneggiatrice per il video, organizzatrice di eventi culturali, comunicatrice pubblica per la Scuola Normale Superiore di Pisa. Dal 2010 è project manager di Eppela, la piattaforma italiana di crowdfunding. Ama la comunicazione quando diventa narrazione di storie, persone, idee. Eppela le ha permesso di mettere ordine nella bilancia della propria vita, sempre sospesa tra creatività e organizzazione.

Chiudi

Maggio
Emanuela Maggio Banca Prossima Biografia

Laureata in Economia Aziendale presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi- Milano, si è sempre occupata di analisi creditizia. Presso un’associazione bancaria ha costituito un team di analisi di Rischio Banca e Rischio Paese degli Emerging Markets. Presso Banca IMI si è specializzata nell’analisi delle Financial Institutions e dei prodotti derivati OTC. Dal 2008 in Banca Prossima si occupa dello sviluppo del modello di analisi specialistica per il Terzo Settore e del rating specialistico per la clientela nonprofit per il Gruppo Intesa Sanpaolo. Da dicembre 2011 è membro del Consiglio di Amministrazione di FITS!, la Fondazione per l’Innovazione per il Terzo Settore, recentemente costituita da Banca Prossima. Da sempre coinvolta a titolo personale in realtà nonprofit di volontariato internazionale e di attività culturale.

Chiudi

Tavolo: Education

Molina
Innovazione sociale made in Italy. Report dal Tavolo Education

Alfonso Molina presenta le indicazioni e gli spunti emersi dal Tavolo Education, in cui i relatori intervenuti hanno lavorato attorno al tema “Education e innovazione sociale”, posizionato come segue: “L' innovazione della scuola, la didattica e l'educazione a tutti livelli è oggi al centro della sfida della cd educazione del XXI secolo. Quest'educazione pone l'accento non solo sui temi di conoscenza tradizionale del mondo scolastico, ma anche sulle "competenze per la vita" (life skills). Ci troviamo davanti a una sfida d'innovazione sociale sistemica che ci porge  domande importanti:  Quali sono le caratteristiche principali del nuovo paradigma emergente per la scuola?   Quali processi innovativi la scuola ed il sistema scolastico devono implementare  per favorire il radicamento del nuovo paradigma?  Che cosa è sensato che la scuola persegua direttamente?  Come integrare gli apprendimenti formali e quelli informali per costruire persone in grado di affrontare la vita e il continuo cambiamento?  Come si passa da una scuola omologante ad una che valorizza le diversità e stimola creatività, spirito imprenditoriale e propensione all'innovazione? Può la scuola esprimere effettive comunità di apprendimento situate nel territorio e aperte alle interazioni nella rete? Quali tecnologie possono aiutare questi processi? E come impiegarle?  Che cosa sono i "libri di testo digitali"? E se parlassimo invece di contenuti digitali per l'apprendimento (qualcosa di più simile alle App)? Quali potrebbe essere il ruolo della scuola nei processi di e-democracy? Può la scuola educare gli allievi, ma anche genitori, famiglie e territorio alla partecipazione ed anche essere al centro di processi di progettazione partecipata? Quale dovrebbe essere il ruolo e il rapporto Scuola - Territorio - Ambiente di Riferimento?”.

Alfonso Molina Professore Stretegie delle Tecnologie Università Edimburgo - e Direttore scientifico Fondazione Mondo Digitale Biografia Vedi atti

È professore di Strategie delle Tecnologie all’Università di Edimburgo (Regno Unito) e ha seguito, fin dalla sua costituzione, la direzione scientifica prima del Consorzio Gioventù Digitale e ora della Fondazione. È particolarmente impegnato nello sviluppo di una piattaforma integrata di teorie accademiche, progetti d’innovazione tecnologica, sociale e didattica, progetti di sviluppo territoriale, cluster industriali e reti multi-settoriali.
Nella sua attività di ricerca pone particolare attenzione alla mappatura e governance (multi-settoriale) dell’innovazione sociale, alla personalizzazione nella didattica di tipo collaborativo e alle organizzazioni non profit orientate alla conoscenza. Ha collaborato come consulente e consigliere per diversi di rettorati della Comunità europea e ha pubblicato libri, paper, rapporti, modelli e valutazioni. Ha ideato la strategia originale per il Global Cities Dialogue, inclusa la stesura del testo della Dichiarazione di Helsinki ora firmata da oltre 180 città di tutto il mondo. Ha lavorato a Roma, Stoccolma, ed Edimburgo ed è stato presidente delle giurie internazionali dello Stockolm Challenge Award e dell’European Citizenship for all award promosso rispettivamente dal Comune di Stoccolma e dall’associazione Telecites in partnership con Delotte e Touche. È presidente della giuria internazionale del Global Junior Challenge, promosso dal Comune di Roma. È presidente delegato del Tavolo di coordinamento della Rete multi-settoriale sulla Robotica educativa in Italia. È il creatore dell’ambiente virtuale per l’innovazione sociale www.phyrtual.org.

Chiudi

Partecipano

Marvaso
Enzo Marvaso Coordinatore Rete "robotica a scuola" - Ipsia Galileo Galilei Torino
Crescenzi
Marco Crescenzi Presidente - ASVI Social Change Biografia

E’ Fondatore e Presidente ASVI (dal 1997), Scuola di Management Non Profit per il cambiamento sociale leader in Europa e di Third Sector Management Europe (Londra, dal 2010). Co-fondatore EuclidNetwork – l’Associazione dei Dirigenti Non Profit Europei (Londra/Parigi dal 2006) e di I-SIN Italian Social Innovation Network (Roma/Napoli 2011). Già responsabile di Leader2Leader – il Coordinamento dei Dirigenti Non profit Italiani (2008-2010), membro del direttivo e del Comitato Scientifico di Symbola-Fondazione per le Qualità Italiane (2005-2008- fondata da E.Realacci, A.Profumo e D.De Masi ).

Ha introdotto l’e-learning in Italia con ASVI nel 1998 rendendo ampiamente accessibile la formazione manageriale agli operatori del settore e stimolato il riconoscimento ufficiale delle principali professioni manageriali del settore (Fund Raiser, Manager ONP, Europrogettista) da parte del Ministero del Lavoro (Repertorio Professioni ISFOL). Nel 2011 ha diretto la costruzione di un modello formativo di eccellenza specifico per i manager del settore, il ‘Modello TNT’ (Technologies for Non Profit Training) basato su un approccio multipiattaforma integrato e innovativo focalizzato sui risultati comportamentali ed operativi dell’apprendimento. La formazione manageriale è oggi internazionale, con studenti provenienti da tutto il mondo, Africa inclusa e Master e Corsi in Italiano ed in Inglese.

Chiudi

Giannini
Linda Giannini Insegnante ed ambasciatrice eTwinning Biografia

Insegnante di Scuola dell'Infanzia, e' intervenuta in qualità di esperta per le ITC in convegni, seminari, corsi di formazione; ha preso parte a trasmissioni RAI: Mediamente, Multimedi@scuola, Mosaico, al programma radiofonico RAI Taccuino Italiano e ad InnovatiON; e' stata supervisore delle attività di tirocinio presso il Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria, Università degli Studi, Roma Tre e nell’anno accademico 2008/2009 ha svolto presso la SSIS Università del Lazio attività di “Supporto alla didattica nel corso Sostegno” in qualità di collaboratore coordinato  e continuativo con mansioni di supporto all’attività di tirocinio degli studenti. Si interessa di ICT dal 1983, di web community e di chat e
Mondi 3D dal 1997, di progetti europei dal 1999, di blog dal 2002 e di robotica educativa dal 2003 e di web 2.0. Fa parte della redazione di Education 2.0,  ha ricevuto il Premio speciale “Scuola” del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Tecnovisionarie®”, il certificato di qualità Teachtoday 2010, oltre a quality label per progetti eTwinning nel 2009 e 2010; e' Ambasciatrice eTwinning dal 2009.
Approfondimenti http://www.lte-unifi.net/elgg/lindag/
Alcune pubblicazioni http://www.descrittiva.it/calip/giannini-linda-alcune-pubblicazioni.pdf

Chiudi

Faggioli
Massimo Faggioli Gruppo Pianificazione e Controllo - INDIRE Biografia

Esperto di tecnologie digitali applicate alla didattica, si occupa di formazione degli insegnanti e di attività di ricerca in quest’ambito fin dagli anni ’80. Dal 1995 lavora presso l’INDIRE, l’istituto di ricerca del ministero dell’istruzione che si occupa della formazione del personale della scuola,  dell’innovazione della didattica, dello sviluppo e della diffusione delle nuove tecnologie nelle scuole, del supporto alle azioni di miglioramento continuo delle istituzioni scolastiche. A partire dal 2001 ha coordinato i più importanti progetti di formazioni in modalità di blended e-learning commissionati all’INDIRE dal MIUR e rivolti alle diverse figure professionali della scuola, approfondendo le problematiche relative ai modelli, alle strategie e agli strumenti per la formazione. Ha negli stessi anni approfondito la ricerca sulle applicazioni delle tecnologie alla didattica, con un’attenzione particolare all’impatto sulle discipline e all’evoluzione degli ambienti di apprendimento. Su questi temi ha diretto progetti di ricerca sperimentale sul campo, associata ad attività di formazione e di docenza e a numerose pubblicazioni .

Chiudi

Marconato
Gianni Marconato Psicologo e Formatore Biografia

Giovanni Marconato. Psicologo e formatore. Il suo interesse è per i meccanismi che attivano, sostengono e migliorano i processi di apprendimento. Da poco più di 30 anni si occupa anche di formazione a distanza ed approda “naturalmente” all’uso didattico delle tecnologie per le quali ricerca modalità operative (a distanza ed in presenza) che contribuiscono al miglioramento dei processi di apprendimento. Ha realizzato numerosi progetti di didattica con le tecnologie e sullo stesso tema ha pubblicato due libri e numerosi articoli su riviste professionali e scientifiche. Opera come libero professionista e svolge insegnamenti e laboratori presso le università di Padova e Verona. I suoi riferimenti concettuali ed operativi sono di matrice cognitivista e costruttivista. E’ presente ed attivo in numerosi ambienti on-line , condivide le sue esperienze e riflessioni attraverso il blog “Apprendere (con e senza le tecnologie)” in www.giannimarconato.it ed è’ animatore del network di pratica “La scuola che funziona” in www.lascuolachefunziona.it

Chiudi

Capezzuto
Stefano Capezzuto Responsabile contenuti - Oilproject Biografia

 Ha 24 anni ed è nato a Roma, dove tuttora vive, studia e lavora.

Gestisce la parte contenutistica di Oilproject (www.oilproject.org), al momento la più grande scuola virtuale in Italia, gratuita e aperta a tutti. Qui si occupa principalmente di organizzare e supervisionare le fasi di ricerca, acquisizione, produzione e pubblicazione delle nuove videolezioni sulla piattaforma.

Dal 2010 è anche uno degli amministratori di Valigia Blu, progetto no-profit di citizen journalism e attivismo digitale. In questo ruolo, ha partecipato alla realizzazione di un reportage a L'Aquila post-sisma, di una videoinchiesta sulle discariche di Terzigno e Boscoreale, oltre che alla produzione di numerose interviste e servizi video su argomenti d'attualità.

Ha, inoltre, lavorato come ufficio stampa per la manifestazione nazionale "A difesa della Costituzione" del 12 marzo 2011 e, come videomaker volontario, per l'edizione 2011 del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia.

Studente di Filosofia all'università "La Sapienza" di Roma, coltiva un particolare interesse verso l'Estetica e l'Ermeneutica artistica, in connessione all'attuale dibattito tra arte e sviluppo tecnologico.

Chiudi

Pes
Luciano Pes Direttore Scientifico del Progetto Elms-Provantia. Biografia

Docente di filosofia e scienze dell’educazione in un Liceo di Cagliari. Coautore del progetto Scuola digitale in Sardegna della Regione Sardegna. Autore di sistemi autore per la didattica multimediale, Blogger sui problemi della scuola e sulla didattica. Esperto in scuola digitale e social learning e Direttore scientifico della piattaforma ELMS di Provantia.

Elms è una piattaforma di Provantia dedicata alla formazione e alla didattica digitale progettata entro la cornice concettuale del Social Learning. La piattaforma include gli strumenti caratterizzanti l’e-learning tradizionale, potenziandoli e innovandoli con strumenti social avanzati. L’introduzione del concetto di community nel processo didattico permette una vera e propria innovazione di processo, sia per quanto riguarda i percorsi di erogazione e fruizione, sia nella stessa produzione dei contenuti.
Il rapporto fra gli utenti è orizzontale e paritario, costruito sull’impianto relazionale tipico dei Social Media più importanti: studenti e docenti sono chiamati entrambi alla creazione di moduli di conoscenza, che rimangono disponibili per essere utilizzati e costantemente aggiornati e adattati dalla community.
All’interno della piattaforma sono disponibili tutti gli strumenti utili alla erogazione delle lezioni a distanza (videoconferencing, course management, ecc.) e, in maniera integrata, gli strumenti utili alla creazione di contenuti (editing collaborativo, sistemi per mappe concettuali, creazione collaborativa di libri digitali).

Chiudi

Mussinelli
Cristina Mussinelli Responsabile settore Editoria Digitale - AIE - Associazione Italiana Editori Biografia

Consulente dell’Associazione Italiana Editori per l’editoria digitale, svolge altresì attività di consulenza editoriale e docenza universitaria a livello nazionale. A livello internazionale è rappresentante europeo nel Board dell’International Digital Publishing Forum e segue numerosi progetti incentrati sull’ innovazione tecnologica e sull’accessibilità, sia in veste di responsabile di progetto, sia come relatrice nei più rilevanti forum di settore. È Project Manager di LIA.

Chiudi

Zungri
Domenico Zungri Immersive Labs Biografia

Domenico Zungri è un Immersive Experience Designer, specializzato nello sviluppo di Simulazioni Immersive in Realtà Virtuale per scopi educativi, ludici e professionali. Ha conseguito un Master in Digital Entertainment presso il VRMMP (Virtual Reality & MultiMedia Park) di Torino, si è specializzato in Theme Park & Attraction Design con l’americana Alcorn McBrIde inc., e ha lavorato come Game-Narrative Designer per la Milestone srl di Milano.

Nel corso degli anni, le sue attività di ricerca hanno anticipato le tendenze più recenti del settore – dalla Mixed Reality al Transmedia Storytelling - e attualmente collabora con EON Reality e IDC Consortium nella sperimentazione di soluzioni per l’Immersive Learning/Training, tenendo occasionalmente presentazioni e interventi in conferenze internazionali di settore.

Nel 2011 ha fondato l’associazione Immersive Labs, per promuovere un progetto di Parco Tecnologico dedicato a Esperienze e Simulazioni Immersive di tipo Educational (es. La Divina Commedia, o l’esplorazione del nostro Sistema Solare), che affiancherebbero le tradizionali lezioni in classe delle scuole primarie e secondarie, promuovendo allo stesso tempo nuovi modelli di apprendimento basati sulle più recenti scoperte nel campo scientifico degli Studi sul Cervello, e su pratiche pedagogiche innovative quali ad esempio il Project-Based Learning o l’Experiential Storytelling .

Nello stesso anno, un suo progetto di digital training per ragazzi a rischio – svolto in collaborazione con l’associazione nonprofit Maestri di Strada e con la Fondazione Mondo Digitale - è stato premiato nel corso della International Social Innovation Competition, organizzata da Euclid Network e promossa da Unicredit Foundation.

www.domenicozungri.com
www.immersive-labs.com
www.eonreality.com
www.eonreality.com/communities_idc.html

Chiudi

Giuliano
Salvatore Giuliano Preside - Liceo Majorana Brindisi
Torna alla home