Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 11:00 a 13:00

Unione di Comuni: strategie e servizi per lo sviluppo territoriale [ C.42 ]

Le tecnologie innovative necessarie a creare un’alleanza per lo sviluppo “place based”

La crisi profonda che sta vivendo il Sistema Europa (e il nostro Paese) è uno degli effetti più evidenti della trasformazione epocale in atto a livello mondiale. Nulla sarà più come prima, in quanto siamo di fronte ad una mutazione strutturale della società e dei modelli e paradigmi che a livello planetario ne determinano processi evolutivi, sviluppo e criticità.
L’UE con Europa 2020 e con la strategia Place Based ha tracciato la strada che i Paesi membri devono seguire per vivere da protagonisti il cambiamento e rilanciare il processo di Crescita e Sviluppo dal basso, dai Sistemi Territoriali.
Diventa pertanto determinante la capacità dei territori di fare sistema e di progettare, in maniera coesa e condivisa, responsabilmente e consapevolmente, il proprio futuro, attraverso l’attuazione del modello Place Based e il recepimento degli indirizzi di Europa 2020.
La sfida può essere raccolta e vinta dalle nuove Unioni di Comuni se sapranno conciliare la inevitabile politica di rigore e di revisione della spesa con l’emergente e inedito ruolo di promotore della crescita e dello sviluppo equo e sostenibile del proprio Sistema Territoriale

Programma dei lavori

Chairperson

Grazzini
Intervento introduttivo
Raffaello Grazzini Direttore Business Unit - K4D, FORUM PA Biografia Vedi atti

Laureato in Ingegneria all’Università di Pisa ha lavorato in IBM per 16 anni con incarichi tecnici, marketing e manageriali.

Ha successivamente dato vita ad iniziative di impresa nel settore dell’Information Technology ricoprendo ruoli di Amministratore Delegato e Presidente.

Fin dagli anni ’90 si è progressivamente impegnato in Progetti Nazionali ed Europei sui temi emergenti dello Sviluppo locale focalizzando l’attenzione sulla valorizzazione della Conoscenza a supporto dei processi d’Innovazione.

Le iniziative più significative che ha promosso e gestito sono:

  • Medici di famiglia in rete
  • Servizi delle Banche al Territorio dopo la Deregulation
  • Ontologie dello Sviluppo territoriale
  • Modelli di Sviluppo locale
  • Agenzie di Sviluppo e Centri Servizi Territoriali
  • Benessere Equo e Sostenibile
  • Open data Easy to Use
  • Economia e Lavoro: il DNA Territoriale
  • Sana e Buona Gestione delle Amministrazioni Pubbliche
  • Governance della Programmazione dello Sviluppo Sostenibile

Dal 2013 è responsabile della Divisione Knowledge for Development di Forum PA.    

Chiudi

Atti di questo intervento

01_c42_raffaello_grazzini.mp3

Chiudi

I sistemi territoriali

Zanon
Unione di Comuni Una sfida per la modernità
Lorenzo Zanon Presidente - Federazione dei Comuni del Camposampierese Vedi atti
Gallo
Innovazione di CONFINE
Luciano Gallo Direttore Generale - Federazione dei Comuni del Camposampierese e socio ANDIGEL Biografia Vedi atti

LUCIANO GALLO è il direttore generale della Federazione dei Comuni del Camposampierese dal 2001.

Luciano, laureato in Scienze Politiche, nel suo percorso professionale ricopre diversi incarichi a livello dirigenziale grazie alle competenze sviluppate nei campi della contabilità degli enti locali e nel controllo di gestione, nei tributi locali, nello sviluppo organizzativo, nelle unioni di comuni e forme associate degli enti locali, soprattutto inerente alla Governance, la regolazione delle politiche dello sviluppo con particolare specializzazione sulle Intese Programmatiche d’Area.

Nella Pubblica Amministrazione ha maturato le seguenti esperienze: componente del Nucleo di Valutazione per i comuni della Federazione del Camposampierese; del Direttivo nazionale ANDIGEL (Associazione Nazionale Direttori Generali Enti Locali); del Centro di Competenza Regionale per il riordino territoriale e l’accompagnamento delle forme associate dei comuni.

Altri incarichi prevedono la partecipazione al comitato scientifico di GreeNordEsT - iniziativa di Energheia, ed.Logika.. E’ tuttora consulente esterno dell’ associazione M.A.S.Ter (Mediatori e Animatori per lo Sviluppo del Territorio);  presso il CIRN - centro interdipartimentale di ricerca sul Nord-Est - “Giorgio Lago” dell’Università degli Studi di Padova; per la quale è attivo anche nel  Comitato Ordinatore Master di I livello in Governo delle Reti di Sviluppo Locale Inoltre fa parte dell’Advisory board del Master di II° livello in Pubblica Amministrazione dell’Università Ca’ Foscari Venezia; e dal 2008 ricopre il ruolo di  direttore del mensile istituzionale “Il Camposampierese”.

Dal 2010 si è intensificata la sua attività di formatore presso associazioni di categoria , enti locali, università , ipa delle diverse aree del Veneto Centrale, Forum PA soprattutto nel campo della sostenibilità e dello sviluppo territoriale, di recente incorniciati nell’agenda Camp 2020, che mira a definire gli obiettivi di crescita con il sostegno della Comunità Europea.

Ha scritto  numerosi articoli  relativi all’associazionismo comunale e alla governante territoriale.

 

Chiudi

Frieri
Le opportunità delle Unioni dei Comuni
Francesco Raphael Frieri Direttore Generale, Risorse, Europa, Innovazione, Istituzioni - Regione Emilia Romagna Biografia Vedi atti

In qualità di Direttore Generale alle Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni della Regione Emilia-Romagna dal marzo del 2016, è responsabile della gestione delle risorse umane e finanziarie, della logistica, del patrimonio, degli approvvigionamenti, dell’organizzazione, del coordinamento delle politiche europee, della valutazione delle stesse, della cooperazione territoriale negoziata ed internazionale, dello sviluppo dell’ ICT, della statistica, della comunicazione interna e dell’attuazione delle politiche di riordino istituzionale per la Regione.

Precedentemente è stato Direttore Generale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna (Ravenna) una delle realtà associative più grande e più strutturata d’Italia e che ha raggiunto importanti risultati in termini di integrazione e coesione intercomunale, trasferendo buona parte delle funzioni svolte originariamente dai nove Comuni, sviluppando, nel contempo, un profondo processo di change management.

Maggiori dettagli su www.frieri.info

Chiudi

I partner dello sviluppo

Targhetta
Intervento
Ruggero Targhetta Presidente - Euris Srl Vedi atti

Atti di questo intervento

08_c_42_targhetta.mp3

Chiudi

Messina
Il modello del BEST - Benessere Equo Sostenibile Territoriale, ex-BIL
Patrizia Messina Direttore Master “Governo delle reti di sviluppo locale” - Dipartimento di Scienze politiche, Giuridiche e Studi internazionali - Università di Padova Biografia Vedi atti

È Professore Associato di Scienza Politica all'Università degli Studi di Padova – Dipartimento SPGI, dove insegna Governo locale e Management delle reti di governance. È direttore del Master in Governance delle reti di sviluppo locale e direttore del Centro Studi Regionali “Giorgio Lago” (CiSR).

È docente, promotore dello Spin Off dell'Università di Padova SHERPA SRL.

È esperta di analisi dei modi di regolazione dello sviluppo locale, con particolare riferimento ai sistemi locali di PMI, ai processi di governance di sviluppo locale, multilivello e multi-attore, con particolare riferimento al contesto europeo e alla produzione di beni collettivi per lo sviluppo del territorio come rete di servizi. Si distingue per un approccio ecologico all'analisi delle politiche per lo sviluppo locale, nel contesto dei processi di globalizzazione e localizzazione, e per l’analisi di impatto sui modi di regolazione regionali. Studia in particolare le forme di governance partecipata dello sviluppo del territorio, la pianificazione strategica del territorio, le reti intercomunali come strategia di sviluppo, il governo di area vasta, le city region e la governance delle reti policentriche di città, privilegiando la comparazione per contesti.

Chiudi

Luchini
L’innovazione dei servizi per vincere la sfida della Crescita e dello Sviluppo Equo e Sostenibile dei Sistemi Territoriali
Torna alla home