Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 16:30

Giovani e occupazione. Quali opportunità nel FSE. Risorse e proposte [ C.11 ]

Il Convegno rientra nelle attività del progetto SPESLab – Servizi per le Parti Economiche e Sociali di tipo Laboratoriale, realizzato nell’ambito del PON GAS FSE 2007-2013 a titolarità del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, quale azione di sistema per il rafforzamento del ruolo delle Parti economiche e sociali nazionali, componenti dei Comitati dei sorveglianza dei PON e dei POR FSE.

La giornata di lavori è articolata in due momenti: la prima parte della giornata, rivolta a tutti coloro che operano nel campo delle politiche del lavoro e della formazione, è un momento di approfondimento su come e cosa sta cambiando nella programmazione del FSE per capire quali risorse ci sono a sostegno degli interventi per l’occupazione e l’occupabilità dei giovani e ragionare sulle linee progettuali che si stanno delineando a livello comunitario, nazionale e ragionale.

Nella seconda parte della giornata, più specificamente rivolta ai rappresentanti delle Parti Economiche e Sociali, verrà presentato in dettaglio il progetto SPESLab e le opportunità per il rafforzamento della governance del FSE. Il pomeriggio sarà anche sarà occasione per delineare i temi del dialogo sociale e del ruolo che qui assume il partenariato economico e sociale.

Programma dei lavori

Chairperson

Tomai
Introduzione ai lavori
Alessandra Tomai Dirigente - Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali Biografia Vedi atti

Nata a Roma il 26 dicembre 1964, laureata in giurisprudenza all’Università La Sapienza di Roma, è incaricata dal 2001 – in qualità di dirigente – del coordinamento delle politiche europee in materia di istruzione e  formazione, con particolare riferimento ai Fondi Strutturali e al Fondo sociale europeo.

Ha quindi contribuito direttamente, in questo ruolo, ai negoziati europei nazionali per l’impostazione e attuazione delle programmazioni comunitarie 2000-2006 e  2007-2013.

Dalla pubblicazione delle nuove proposte della Commissione europea per la programmazione 2014-2020, è impegnata – in collaborazione con gli altri partner istituzionali e socio-economici – nel negoziato a livello comunitario e nella predisposizione dell’Accordo di Partenariato Italia- Commissione Europea.

Chiudi

Atti di questo intervento

01_c11_tomai_alessandra.mp3

Chiudi

Presentazione progetto SpesLab

Intervengono i Coordinatori del Comitato di Pilotaggio del Progetto

Tebaidi
Politica di coesione
Daniela Tebaidi Confindustria - Coordinatore del Comitato di Pilotaggio del Progetto Biografia Vedi atti

Segue da oltre 20 anni i temi della formazione e del Fse nel più generale quadro del mercato del lavoro. In Confindustria ha dapprima operato come progettista e project manager di piani formativi di valenza nazionale e nell'ambito di azioni di sistema per lo sviluppo del Mezzogiorno, successivamente si è occupata di formazione professionale e continua. Attualmente opera nell'Area lavoro e welfare e si occupa di politiche attive del lavoro.

Chiudi

Atti di questo intervento

02_c11_tebaidi_daniela.mp3

Chiudi

Vistarini
Presentazione del progetto SPES. LAB
Sergio Vistarini Coordinatore del Progetto SpesLab, Censis Biografia Vedi atti

62 anni, dal 1985 è ricercatore presso la Fondazione CENSIS, coordinando numerosi lavori di ricerca, studio e analisi statistiche nell’area “Politiche, processi e sistemi della Formazione e del lavoro, progetti speciali”. Tale ruolo viene ricoperto anche nell’ambito del coordinamento e gestione di progetti particolarmente complessi, soprattutto in relazione ad attività finanziate dalla Commissione Europea e da soggetti pubblici nazionali, regionali e locali.

 Dal 2000 al 2005ha rivestito il ruolo di consulente di direzione presso la ex DG per l’Orientamento e la Formazione Professionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, occupandosi della programmazione 2000-2006  e delle attività inerenti i Programmi Operativi Nazionali Obiettivi 1 e 3 Fondo Sociale Europeo, contribuendo alla individuazione delle strategie complessive dell’intervento istituzionale, alla redazione dei relativi piani di attuazione e al conseguente processo di sorveglianza nei relativi Comitati.

E’ stato membro, in qualità di Coordinatore di un Gruppo di Lavoro, promosso dal Ministero del Lavoro, sulle modalità di integrazione tra Politiche Attive del Lavoro e della Formazione e Sviluppo Locale nelle esperienze dii Programmazione Negoziata, con riguardo ai dispositivi attuativi della Progettazione Integrata (PIT, PIS, PIR, PIA) afferente il QCS e i POR Ob. 1.

Nel 2009, sempre su incarico del Ministero del Lavoro, ha rivestito il ruolo di componente del Gruppo Tecnico della Commissione istituita dallo stesso Ministero per la redazione di un Rapporto sul “Futuro della Formazione in Italia”, finalizzato ad aprire un tavolo istituzionale tra Stato, Regioni e Parti Sociali sul tema delle possibili innovazioni da introdurre nel sistema complessivo della FP.

Chiudi

Copertina: Giovani, formazione e occupazione. La porta stretta del mercato del lavoro

Dini
Intervento
Ester Dini Ricercatrice - Censis Vedi atti

Atti di questo intervento

04_c11_dini_ester.mp3

Chiudi

Il Piano di Azione Coesione: priorità, risultati attesi, interventi

De Luca
Intervento
Sabina De Luca Capo Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica Biografia Vedi atti

Da Febbraio 2012 è Capo del Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione – Ministero dello Sviluppo Economico.

Una lunga carriera tutta nel pubblico:

Dall' Aprile 2006 è Direttore Generale  per la Politica Regionale Unitaria Comunitaria  – Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione (DPS) - Ministero dello Sviluppo Economico dove coordina tutte le attività di indirizzo, coordinamento e supporto dei programmi co-finanziati dai Fondi Strutturali in Italia.

Nell’Ottobre 2002 riceve un incarico di livello dirigenziale generale al Ministero dell’Economia e Finanze – (DPS) - per attività di consulenza, studio e ricerca nell’ambito della   programmazione e attuazione della politica regionale comunitaria, con riferimento all’attuazione del Quadro Comunitario di Sostegno obiettivo 1 2000-2006; all’impostazione e avvio del ciclo di programmazione 2007-2013; alla definizione e attuazione dei meccanismi di premialità e delle innovazioni amministrative necessarie per la piena efficacia dei fondi comunitari.

Dal Luglio 1997 svolge attività di coordinamento e sorveglianza di tutte le forme di intervento cofinanziate dai fondi strutturali nelle aree obiettivo 1 presso il Servizio dei fondi strutturali comunitari – Ministero del Tesoro

Fino al 1996 segue la  programmazione e attuazione della  politica regionale comunitaria e Nazionale presso l’Osservatorio delle Politiche Regionali (Ministero del Bilancio e P.E.), cui sono attribuite funzioni di verifica dell’andamento e dell’efficacia degli interventi nelle aree depresse.

Presso la Cabina di Regia Nazionale, struttura di riferimento nazionale per il coordinamento e la promozione di iniziative in materia di utilizzazione dei fondi strutturali comunitari,  presta assistenza al Direttore esecutivo per tutti gli aspetti economico-amministrativi  connessi alle attività di competenza della Cabina stessa.

Dal 1982-1994 è Direttore amministrativo-contabile presso la Ragioneria Generale dello Stato – Ispettorato Generale Affari Economici, occupandosi, in particolare, della politica dei trasporti e dei rapporti finanziari fra lo Stato e le Società e Aziende del settore.

In questo ambito ha seguito, fra l’altro l’attività prelegislativa, curando l’esame delle proposte di carattere legislativo ed amministrativo riguardanti  il settore dei trasporti e la formulazione di pareri per le Commissioni parlamentari competenti.

Ha partecipato, in rappresentanza della Ragioneria Generale dello Stato, a riunioni ed incontri a livello europeo e internazionale(OCSE-CE-Accordi bilaterali) riguardanti la politica dei trasporti.

Chiudi

Atti di questo intervento

05_c11_de_luca_sabina.mp3

Chiudi

Gli interventi a regia nazionale per l’occupabilità dei giovani

Paduano
Competitività e convergenza del Ministero del Lavoro
Paola Paduano Direttore generale Politiche Attive e Passive del Lavoro - Ministero del lavoro e delle politiche sociali Vedi atti

Atti di questo intervento

06_c11_paduano_paola.mp3

Chiudi

I giovani nella programmazione regionale del FSE: stato dell’arte, orientamenti, risorse

Lobosco
Regione P uglia Bollenti Spiriti/Ritorno al Futuro
Anna Lobosco Dirigente Servizio Formazione Professionale - Regione Puglia Biografia Vedi atti

Anna Lobosco lavora in Regione Puglia dal 1980; è Dirigente del Servizio Formazione Professionale dal settembre 2011; in precedenza Dirigente dell’Ufficio Spettacolo dal Vivo dal 2009 al 2011; Dirigente f.f. dell’Ufficio Lavoro e Cooperazione presso l’Assessorato al Lavoro e Formazione Professionale dal 2005 al 2009.

Dal giugno 2005 al settembre 2009 è stata Componente del Comitato regionale per il Monitoraggio del sistema economico produttivo e delle aree di crisi; Componente della Cabina Nazionale di Regia sull’emersione del lavoro nero ed irregolare nel 2007, Responsabile dei Programmi d’ Iniziativa Comunitaria (PIC) PRISMA, PMI, RESIDER II, KONVER.

Chiudi

Bertacca
REGIONE EMILIA-ROMAGNA: Piano per l’accesso dei giovani al lavoro, la continuità dei rapporti di lavoro, il sostegno e la promozione del fare impresa
Marisa Bertacca Dirigente Responsabile del Servizio Gestione, Controllo delle attività realizzate nell'ambito delle politiche della formazione e del lavoro - Regione Emilia Romagna Vedi atti

Dibattito e interventi dal pubblico

Sessione pomeridiana (15,00 - 17,30)

Apertura dei lavori

Nocera
Intervento
Rachele Nocera Partenariato attuatore del Progetto, FORUM PA Vedi atti

Il Dialogo sociale in Italia e in Europa. Spunti di riflessione

A cura del Partenariato attuatore del Progetto

Zammataro
I Fondi Stutturali nella crisi
Maurizio Zammataro Ricercatore - Associazione Nuovi Lavori Vedi atti
Martone
Il Dialogo sociale europeo
Vittorio Martone Ricercatore - Associazione Nuovi Lavori Biografia Vedi atti

Sociologo, ha conseguito il Dottorato presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università di Napoli – Federico II, dove svolge attività di insegnamento e di ricerca. Ha numerose esperienze di gestione e sviluppo di progetti di ricerca e azione connessi alle politiche del lavoro e di sviluppo territoriale, temi sui quali ha pubblicato numerosi saggi e articoli. Collabora con Nuovi Lavori dal 2005.

Chiudi

Il progetto SPESLab: strumenti e opportunità per il rafforzamento della governance del FSE

Dibattito e interventi dal pubblico

- Gli obiettivi del progetto e le opportunità per il rafforzamento del dialogo sociale

(A cura dei coordinatori del Comitato di Pilotaggio)

- Il portale e gli strumenti di lavoro

(A cura del Partenariato attuatore)

Chiusura dei lavori

Torna alla home