Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 18:00

Prima giornata su “L'impegno delle amministrazioni per le smart city e le smart community” [ G.02 ]

In collaborazione con ASSET Camera - Camera di Commercio di Roma

 Questa giornata di studio e approfondimento coglie il particolare momento storico in cui l’attenzione del Governo, delle amministrazioni locali, delle aziende e della società civile si concentra sulla realizzazione di smart city e smart community.

I finanziamenti disponibili a livello nazionale ed europeo sono un’occasione irripetibile per sviluppare un modello italiano di città intelligente calato nella realtà storico-geografica del paese e adeguato alle specificità di partecipazione, governo e tessuto imprenditoriale.

Le questioni aperte sono molte, a partire da quali siano i confini che definiscono una smart city, la sua operatività, la governance e le scelte tecnologiche più adeguate.

Il programma affronta tutti i temi principali proponendo il punto di vista delle istituzioni insieme ad esperienze di città e realtà internazionali, società di servizi, mondo della ricerca e dell’impresa.

Quest’anno l’impegno di FORUM PA sui temi delle smart city e smart community si intensifica grazie a un nuovo appuntamento dedicato: la manifestazione SMART City Exhibition, organizzata in collaborazione con BolognaFiere, in programma dal 29 al 31 ottobre 2012.

Programma dei lavori

Chairperson

Forghieri
Claudio Forghieri Direttore Scientifico - Smart City Exhibition Biografia

Sin dall’arrivo di Internet in Italia si è occupato di progetti innovativi legati all’uso delle tecnologie per la comunicazione e l’e-government.

E’ stato direttore scientifico delle edizioni 2012 e 2013 di Smart City Exhibition Bologna. In precedenza è stato il direttore scientifico della rivista "e-Gov - cultura e tecnologie per l'innovazione" di Maggioli Editore.
Classe 1963, una laurea in Storia contemporanea e un master in Gestione dell’Innovazione Tecnologica, giornalista pubblicista, autore di varie pubblicazioni, collabora con numerosi enti ed aziende ed è docente presso università e centri di formazione. Attualmente lavora a Modena.
 

 

Chiudi

Intervento di saluto

Introduzione

Calderini
Intervento
Mario Calderini Consigliere del - Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Biografia Vedi atti

Mario Calderini, laureato in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Torino, ha ottenuto il PhD in Economics presso la University of Manchester. 

E’ Professore Ordinario al Politecnico di Milano presso la School of Management, dove insegna Strategia e Innovazione ed è Vice Direttore dell’Alta Scuola Politecnica.

E’ il consigliere del Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca per le politiche di ricerca e innovazione e presiede il Comitato Smart Communities dell’Agenzia per l’Italia Digitale.

Dal 1994 al 2013 è stato Ricercatore e poi Professore Ordinario presso il Politecnico di Torino, dove ha insegnato Economia e Organizzazione Aziendale e Strategia e Management dell’Innovazione. Nello stesso Politecnico di Torino dal 2009 al 2012 è stato Vice Direttore della Scuola di Dottorato.

Honorary Research Fellow presso la University of Manchester. Ha insegnato Management dell’Innovazione presso la Luiss Business School ed è stato Visiting Professor alla Tongji University di Shanghai. Presso il Politecnico di Torino ha fondato e diretto l’ Intellectual Property Finance Institute. E’ autore di libri e pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali e i suoi interessi di ricerca si concentrano nel campo dell’economia e del management, con particolare riferimento alle politiche pubbliche per l’innovazione e alla finanza per l’innovazione.

Durante il governo del Presidente Monti è stato consulente presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri in materia di strumenti finanziari per l’innovazione

E’ membro dell’Advisory Board della European Patent Office Academy ed è consulente dell’OECD e della Commissione Europea per le politiche di innovazione. Ha rappresentato la Conferenza Stato-Regioni ed il Ministero della Ricerca nel Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia per la Diffusione delle Tecnologie per l'Innovazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ed ha fatto parte della commissione di esperti per la definizione del Documento di Visione Strategica decennale del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Dopo aver svolto il ruolo di responsabile dell’area politiche per l’innovazione della Fondazione Cotec, presieduta dal Presidente della Repubblica, ne è stato nominato consigliere di amministrazione.

E’ membro della Task Force del G8 per la Social Impact Finance, membro del Jury per la Social Innovation Competition della Commissione Europea  ed è il rappresentante italiano nel High Level Expert Group for Digital Agenda della Commissione Europea. Dal 2005 al 2010 è stato Presidente di Finpiemonte, la finanziaria di sviluppo della Regione Piemonte.

Chiudi

Atti di questo intervento

03_g02_calderini_mario.mp3

Chiudi

Lepore
Intervento
Matteo Lepore Presidente della Commissione Innovazione - ANCI Biografia Vedi atti

Nato a Bologna nel 1980, diplomato nel 1999 presso il liceo classico Galvani di Bologna, è laureato in Scienze Politiche. Nel 2007 ha conseguito il diploma al Master in Relazioni Internazionali dell'Università Bologna, dopo avere svolto un periodo di stage a Bruxelles presso l'Ufficio di collegamento con le Istituzioni Europee della Regione Emilia-Romagna. Nel corso del 2008 ha conseguito il diploma al Master in Edilizia e Urbanistica promosso dal Sole 24 ore e dall'Istituto nazionale di Urbanistica. Nel 2009 si è diplomato al Master in Economia della Cooperazione dell'Università di Bologna.

Negli anni dell'università, ha svolto l'attività di consulente e project manager nel campo dell'associazionismo e dell'impresa culturale partecipando allo sviluppo di alcuni progetti nella città di Bologna, con particolare riferimento al campo del marketing territoriale e all'organizzazione di eventi: "Bosound - Bologna città della musica", "Julive", "RockER", "BilBOlbul - Festival internazionale di Fumetto".

Dal 2008, fino a maggio 2011, è responsabile dell’Area Sviluppo territoriale, innovazione e internazionalizzazione di Legacoop Bologna. Per l’associazione ha seguito la rappresentanza delle cooperative di produzione lavoro e delle cooperative di abitazione. In questa veste coordina l’ideazione e lo sviluppo dei seguenti progetti di comunicazione: nel 2009 l’evento “Vene Creative – idee e progetti per una città sostenibile”; nel 2010 e 2011 la rassegna “Molteplicittà - incontri, dibattiti e spettacoli sulla città che cambia”; nel 2011, il progetto “BOXBO – idee e progetti per una Bologna futura e creativa” in collaborazione con le associazioni economiche della città, la Camera di commercio di Bologna e lo studio di Mario Cucinella.

Nel 2010 ha fatto parte del Comitato tecnico organizzatore della missione della città di Bologna presso l'EXPO 2010 di SHANGHAI. Membro del cda di “Promobologna - Agenzia per il Marketing territoriale” (fino a marzo 2011) e del gruppo Vetimec (stampi e utensili).

Dal 1999 al 2009, fa parte del Consiglio di quartiere Savena, ricoprendo l’incarico di vicepresidente nel mandato 2004 - 2009. Dalla fondazione del Partito democratico è coordinatore dei circoli del Pd di Savena.⨠Nell’ottobre 2010 idea e organizza gli “Stati generali sulla cultura a Bologna” promossi dal Partito democratico, tre giorni partecipati da tutto il mondo culturale cittadino.

Ricopre l'incarico di assessore Economia e promozione della Città, Turismo, Relazioni Internazionali, Agenda Digitale nel mandato amministrativo 2011 - 2016.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

05_g02_lepore_matteo.mp3

Chiudi

Vitali
Intervento
Walter Vitali Componente Commissione Affari costituzionali - Senato della Repubblica Biografia Vedi atti

Walter Vitali è nato a Minerbio ( Bologna ) il 30 settembre 1952.
Sposato, ha un figlio nato nel 1983.
E' laureato in Filosofia all'Università di Bologna.
Per diciannove anni, dal 1980 al 1999, è amministratore nel Comune di Bologna: assessore per undici anni, sindaco per sei.
Nel 1993 dà vita nel governo di Bologna alla prima esperienza di quella coalizione che poi si chiamerà Ulivo. Rappresenta i sindaci e i comuni italiani nei rapporti con Governo e Parlamento, specie nella preparazione di finanziarie decisive per entrare nella moneta europea.
Nel 1994 firma, insieme a tutti gli altri sindaci e alla Provincia, l'accordo che istituisce la Conferenza metropolitana dei sindaci in vista della costituzione della Città Metropolitana. Presiede i Comitati per la difesa della Costituzione, voluti da Giuseppe Dossetti.
Dal 1995 al 1997 è presidente di Eurocities, l'associazione delle maggiori città europee. Per l'azione di solidarietà e assistenza svolta dal Comune di Bologna in Bosnia durante la guerra interna all'ex Jugoslavia, diventa cittadino onorario di Tuzla.
Nel 1995 Bologna viene proclamata Città europea della cultura per l'anno 2000. Vitali firma con il Vicepresidente del Consiglio Veltroni un protocollo d'intesa che assicura importanti finanziamenti per nuovi spazi e attività culturali nella città, compresa la Biblioteca nazionale delle donne, finalizzati anche alla sua valorizzazione turistica.
Dal 1999 al 2001 è responsabile nazionale autonomie locali dei Democratici di Sinistra.
Nel maggio 2001 viene eletto senatore nel Collegio 7 dell'Emilia-Romagna (Bologna-Bazzano). Nel corso della XIV Legislatura è membro della Commissione Affari Costituzionali del Senato e capogruppo DS-Ulivo nella Commissione bicamerale per le questioni regionali.
Nell'aprile 2006 viene rieletto al Senato per la lista DS della Regione Emilia-Romagna e si iscrive al gruppo dell'Ulivo. Fa parte della Commissione Affari Costituzionali del Senato e viene riconfermato capogruppo PD della Commissione bicamerale per le questioni regionali.

Nell'aprile 2008 viene eletto per la terza volta al Senato per la lista PD della Regione Emilia-Romagna. E' confermata la sua appartenenza alla Commissione Affari Costituzionali del Senato e alla Commissione bicamerale per le questioni regionali.

Chiudi

Atti di questo intervento

06_g02_vitali_walter.mp3

Chiudi

Keynote speech

Ratti
Intervento
Carlo Ratti Associate Professor of the Practice and Director, - SENSEable City Laboratory, MIT, Cambridge MA, USA Biografia Vedi atti

Architetto e ingegnere, Carlo Ratti insegna al MIT - Massachusetts Institute of Technology, dove dirige il Senseable City Lab, gruppo di ricerca da lui fondato nel 2004 per esplorare e riprogettare le città studiando, in particolare, il crescente sviluppo di sensori e di dispositivi elettronici portatili e le possibilità di queste tecnologie di relazionarsi con l'ambiente catturando dati e flussi in realtime.

Ratti é una figura di riferimento nel dibattito mondiale sulle Smart Cities.

Dopo aver conseguito la doppia laurea europea in ingegneria presso il Politecnico di Torino e l'Ecole Nationale des Ponts et Chausses di Parigi, ha ottenuto un Master of Philosophy e un PhD in Architettura all'Università di Cambridge. E' partner di uno studio con sede a Torino, detiene diversi brevetti, é co-autore di circa 200 pubblicazioni e scrive regolarmente per riviste di architettura quali Domus e vari quotidiani, tra cui Il Sole 24 Ore, La Stampa, Scientific American e il New York Times.

I suoi lavori sono stati esposti in tutto il mondo, dalla Biennale di Venezia al Design Museum di Barcellona, dal Science Museum di Londra al GAFTA di San Francisco fino al MoMA di New York. Il suo Digital Water Pavilion realizzato nel 2008 per l'Expo di Saragozza é stato segnalato dalla rivista TIME come una delle migliori invenzioni dell'anno.

Nel 2010 Blueprint Magazine, nota rivista internazionale di architettura e design, ha citato Ratti tra le 25 persone che cambieranno il mondo del design, nel 2011 Forbes lo ha incluso nella lista dei nomi che è necessario conoscere ("Names You Need To Know") e Fast Company tra i 50 designer più influenti in America.

Attualmente Ratti é anche membro del Council for Urban Management del World Economic Forum, é uno dei direttori dello Strelka Institute for Media, Architecture and Design di Mosca e uno dei curatori del BMW Guggenheim LAB di Berlino.

Chiudi

Atti di questo intervento

07_g02_ratti_carlo.mp3

Chiudi

Tavola rotonda

Le sfide delle città intelligenti: visioni e piattaforme tecnologiche per energia, sicurezza, ambiente, mobilità e partecipazione

Tondi
Intervento
Maurizio Tondi Responsabile Market Development e Offering EMEA - Italtel Biografia Vedi atti

Maurizio Tondi è entrato in Italtel nel 2003 in qualità di responsabile Marketing della Business Unit Network Business Solutions ed ha successivamente operato come responsabile dei servizi di ingegneria e dei prodotti di rete dati,. e ha  ricoperto l’incarico di direttore della Product Unit IT Services & Solutions. Attualmente è responsabile del Market Development e Offering EMEA.

Dopo l’inizio di carriera in un’agenzia IBM, Tondi ha maturato un’esperianza decennale  in Olivetti occupandosi di marketing e di supporto alle vendite in ambito personal computers, sistemi e servizi per il mercato domestico e per quello internazionale. In seguito, Tondi ha operato  per alcuni anni in Elsag - società di Finmeccanica -  nell’ambito del  marketing dei servizi IT.

Prima di entrare in Italtel, Tondi ha operato in Getronics nell’ambito del marketing della product unit dedicata al networking e successivamente si è occupato di soluzioni e servizi per la sicurezza delle reti, dei sistemi e delle applicazioni informatiche.

Chiudi

Fiori
Intervento
Lorenzo Fiori Senior Vice President Strategy - Finmeccanica Corporate Biografia Vedi atti

Laureato in Ingegneria Meccanica ed Elettronica al Politecnico di Milano, comincia la sua carriera nell'Aerospazio e Difesa nel 1986 in FIAR S.p.A, una società del Gruppo Ericsson, acquisita all'inizio degli anni '90 da Galileo Avionica (oggi SELEX Galileo). Dal 1996 al 2007 ricopre diversi incarichi di crescente responsabilità nel settore della radaristica ed elettro-ottica che vanno dalla Progettazione e Sviluppo, al Controllo Qualità, al Marketing & Sales e al Program Management ed é nominato Direttore di Programma nell'ambito del consorzio Eurofirst, selezionato per lo sviluppo e la produzione del PIRATE (Infra-red Search and Track Sensor) per l'Eurofighter. Nel 2005 é nominato Direttore Sviluppo Strategie e Programmazione di Galileo Avionica. Nel 2007 entra in Finmeccanica Corporate come Vice President per lo Sviluppo delle Strategie di Gruppo e Segretario del Comitato Strategico del Board di Finmeccanica. Nel 2010 é nominato Senior Vice President Chief Technology Officer di Finmeccanica Corporate e da giugno 2012 ricopre il ruolo di Senior Vice President Strategie di Finmeccanica Corporate.

 

Chiudi

Riela
Intervento
Michele Riela Direzione Top Clients and Public Sector - Telecom Vedi atti
Menduni
Intervento
Giovanni Menduni Coordinatore Area Programmazione, Sostenibilità e innovazione - Comune di Firenze Biografia Vedi atti

Giovanni Menduni, Docente di “Rischio idrogeologico e protezione civile” e “Hydrology for flood risk evaluation” nel Politecnico di Milano, ha anche una lunga esperienza “sul campo” come Segretario generale di Autorità di bacino, Direttore generale dell’Ufficio rischi naturali del Dipartimento della protezione civile e Commissario delegato per il terremoto. Ha all’attivo la partecipazione in tantissimi progetti di gestione del rischio in Italia e all’estero ma si è occupato a lungo anche di open data, informatica del territorio, e partecipazione pubblica. Ha seguito dall’inizio la redazione delle Linee guida nel suo percorso, partecipando a decine di eventi di presentazione, discussione e confronto in tutta Italia. È esperto della Presidenza del Consiglio dei Ministri per Italiasicura.

Chiudi

Piaggio
Intervento
Gloria Piaggio Coordinatore Genova Smart City e Dirigente Progetti Europei - Comune di Genova Biografia Vedi atti

Laureata in Economia e Commercio con specializzazione in Economia Politica fin dal 1989 lavora al Comune di Genova, occupandosi inizialmente dei rapporti internazionali dell'Esposizione Internazionale "Cristoforo Colombo: la nave e il mare". Nel 1996 collabora alla creazione dell'ufficio per la promozione turistica e culturale della città e continua ad occuparsi dei rapporti internazionali. Nel 1998 é la responsabile della gestione dei 14 musei cittadini e l'anno successivo é Dirigente della Divisione Territoriale. Da aprile 2006 é responsabile dell'Ufficio Supporto nelle Relazioni Esterne per lo Sviluppo Economico della Città e Marketing Territoriale. In tale veste si occupa di intrecciare relazioni con grandi imprese e gruppi al fine di creare un sistema economico integrato per lo sviluppo produttivo della città, individuando misure per agevolare e stimolare gli investimenti ed attuando iniziative che consentano la crescita delle imprese esistenti e l'arrivo di nuove aziende, in particolare di respiro internazionale, nell'mbito delle politiche scelte dalla Sindaco e dalla Giunta. E' il Coordinatore Genova Smart City.

Chiudi

D'Albora
Intervento
Stefano D'Albora CIO - Roma Capitale Biografia Vedi atti

Laureato in Economica e Commercio e Dottore Commercialista; Revisore dei Conti, da anni opera nel campo delle tecnologie informatiche e di telecomunicazione ricoprendo tutti i principali ruoli aziendali. Nell'ambito della P.A. ha contribuito a promuovere l'innovazione tecnologica, attraverso lo sviluppo di nuovi servizi tesi a migliorare la trasparenza, l'efficienza della macchina amministrativa e il rapporto tra il cittadino e le strutture pubbliche, con particolare attenzione anche alla gestione delle risorse umane attraverso l'adozione di nuovi modelli informatici finalizzati a migliorare il processo formativo del personale.

E' Direttore Information and Communication Technology (CIO e CTO) di Roma Capitale (Comune di Roma), con le responsabilità di gestire l'intero patrimonio applicativo e di elaborazione del comune (oltre 100 sistemi applicativi, un Data Center multipiattaforma e 15.000 postazioni di lavoro) compresi tutti i sistemi di telecomunicazione a disposizione degli uffici comunali e delle sedi scolastiche. Ha contribuito alla realizzazione di importanti iniziative rivolte a migliorare la qualità dei servizi al cittadino e dei processi amministrativi, anche attraverso sinergie con le aziende del gruppo Roma Capitale, facilitando l'accesso e la condivisione dei servizi, in linea con i principi dell'E-Government, e dando impulso alla Trasparenza (Open Data).

E' stato Direttore dei Sistemi Informativi della Rete Territoriale in Poste Italiane, contribuendo alla realizzazione di soluzioni informatiche a supporto delle strutture commerciali ed operative di Poste Italiane, di cui 9 country, 140 filiali, 14.000 uffici e 50.000 sportelli, per poi ricoprire il ruolo di Direttore Customer Services di Poste Italiane, con la responsabilità di curare la gestione e lo sviluppo dei servizi Customer Relationship Management rivolti al Business e alla P.A., coordinando 12 siti ubicati sul territorio nazionale.

E' stato anche Membro del Consiglio di Amministrazione delle società Uptime S.p.A. e Poste Voice S.p.a., ricoprendo il ruolo di consigliere delegato dei Consorzi Poste Contact e Poste Welfare.

Nell'ambito del Ministero della Funzione Pubblica ha ricoperto il ruolo di Presidente della Società Consortile eForm, per la realizzazione di efficaci percorsi e strumenti formativi nell'area delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione attraverso il coinvolgimento di enti pubblici e privati, ed é stato Membro del Consiglio di Amministrazione della Società Consortile Sudgest ricoprendo anche il ruolo di consigliere delegato delle società partecipate e controllate.

Nell'ambito del M.E.F. (Ministero dell'Economica e delle Finanze) ha ricoperto il ruolo di Direttore Servizio Centrale Sistema Informativo Integrato ed é stato referente del M.E.F. nell'ambito della segreteria tecnica del Consiglio dei Ministri.

Ha svolto negli anni '90 importanti attività consulenziali in Ernst & Young e Andersen Consulting (Accenture) nel mercato P.A. e Energy.

Chiudi

Maccari
Intervento
Carlo Maccari Assessore alla Semplificazione e digitalizzazione - Regione Lombardia Vedi atti

Misurare la smartness delle città

Cantamessa
Misurare la «smartness» della città: alcuni trend emergenti
Marco Cantamessa Smart City Finance & Technology Program - Politecnico di Torino Biografia Vedi atti

Professore ordinario presso il Politecnico di Torino, - Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione, dove insegna Gestione dei processi di progettazione; Innovation management and product development, Organization models and strategies for e-business. Marco Cantamessa concentra la sua attività di ricerca nella gestione delle operations dell'impresa, in particolare nel campo della gestione dell'innovazione e dello sviluppo del prodotto.

E' l'ttuale Presidente e Amministratore delegato dell'I3P del Politecnico di Torino, il principale incubatore universitario italiano e uno dei maggiori a livello europeo. Promotore di importanti iniziative per il trasferimento tecnologico, l'incubazione e la crescita di impresa, l'I3P inquadra la propria attività nelle strategie globali del territorio piemontese volte a sostenere la ricerca, l'innovazione tecnologica e la nuova imprenditoria.

Chiudi

Testa
MISURARE LA SMARTNESS DELLE CITTA’ IT’S HARD TO BE SMART IN THE CITY
Paolo Testa Direttore Ricerche - Cittalia - Fondazione Anci Ricerche Biografia Vedi atti

Genovese, Capo Area Studi e Ricerche dell’ANCI e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci. Laurea in scienze politiche e master in innovazione nelle pubbliche amministrazioni. Da più di vent’anni si occupa delle politiche nazionali di supporto all’innovazione amministrativa e al cambiamento nelle città, all’inizio in consulenza, poi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora all’ANCI.

Chiudi

Conclusioni

Cremonesi
Giancarlo Cremonesi Presidente - CCIAA di Roma Biografia

Nato a Roma nel 1947.
Laureato in Giurisprudenza e in Scienze Politiche. E’ stato iscritto all’Albo degli Avvocati di Roma per oltre 30anni. Da Settembre 2010 è Presidente della Camera di Commercio di Roma.
Da Novembre 2008 è Presidente di Acea, una della maggiori multiutility italiane attiva nei settori energetici, idrici e ambientali. È altresì Presidente di Unioncamere Lazio e  di Confservizi Nazionale oltre ad essere Vice Presidente di Sviluppo Lazio.

Giancarlo Cremonesi ricopre anche le seguenti cariche: 
• Componente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL).
• Componente del Consiglio Direttivo di Assonime.
• Membro della Giunta esecutiva e del Comitato Quotate di Federutility.
• Componente del Comitato locale dell’Area Territoriale di Roma - Osservatorio Economico
Congiunturale della Banca delle Marche.
• Componente elettivo del Consiglio direttivo e componente della Giunta di Unindustria.
• Membro del Comitato Territoriale - Roma di Unicredit.
• Membro del Consiglio di Amministrazione di Civita.
• Consigliere di Amministrazione di Sviluppo Lazio, società costituita da Regione (80,5%) e Camera di Commercio (19,5%).
• Membro del Comitato Direttivo dello IEFE (Istituto di Economia e Politica dell’Energia ed Ambiente
dell’Università Bocconi di Milano).
• Consigliere di Amministrazione di Imprebanca.

Dall’Ottobre 2008 al Maggio 2009 è stato membro della Commissione per il Futuro di Roma Capitale, presieduta da Antonio Marzano. L'obiettivo della Commissione, istituita dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno, è stato quello di indicare un percorso per rendere Roma più competitiva e internazionale nel medio e lungo periodo, trasformando la struttura economica e sociale della città.
Dal 2007 al 2008 è stato Presidente dell’ACER, Associazione Costruttori Edili di Roma e provincia. Dal 2003 al 2006 è stato Presidente del Consiglio di Amministrazione di BIC Lazio, Società partecipata dalla Regione Lazio, dall’Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio e attiva nel settore della promozione di impresa.
Dal 2001 al 2007 è stato Vice Presidente con delega alla linea sindacale dell’ACER e ha ricoperto incarichi di rilievo nell’ANCE, Associazione Nazionale dei Costruttori Edili, e nell’Ance Lazio - URCEL, Unione Regionale dei Costruttori Edili del Lazio.
Dal 1997 al 2002 è stato Amministratore Delegato della Fidurcel, Società che opera nel settore dei servizi finanziari e generali per le imprese di costruzioni.
E’ stato Consigliere di Amministrazione di numerose Società operanti nel settore finanziario e delle costruzioni: Lazio Lis - Gruppo Filas, Fidurcel Broker, Cassa Edile della Provincia di Roma, Banca Popolare di Roma.
In rappresentanza della Filas ha ricoperto la carica di Consigliere di Amministrazione in Società attive nel settore dell’Information Technology

Chiudi

Sessione pomeridiana (14.30 - 17.30)

Apertura dei lavori

Build a sustainable future. Il cambiamento nasce dai comportamenti e dai valori delle persone

Risso
Da spreconi a eco-attenti: il cambiamento tendenziale negli stili di vita degli italiani
Eco-spreconi o eco-attenti? come sono gli italiani? Una indagine per verificare il quadro dei comportamenti degli italiani e la loro attenzione a ridurre gli impatti sull'ambiente. Dalla casa all'auto, dai consumi alla vita quotidiana la disanima del modus vivendi dei cittadini. Indagine realizzata per Asset Camera su un campione di 3000 italiani e 800 residenti a Roma
Enzo Risso Direttore - Istituto di ricerca SWG Biografia Vedi atti

Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi. Direttore scientifico della società SWG di Trieste. Presidente dell'Istituto IRES Piemonte. Presidente dell'Osservatorio Culturale del Piemonte

Chiudi

Tavola rotonda

Le sfide delle città intelligenti: visioni e piattaforme tecnologiche per energia, sicurezza, ambiente, mobilità e partecipazione

Sechi
Intervento
Mario Sechi Consigliere Assessore Politiche per lo sviluppo e l'innovazione - Comune di Torino Biografia Vedi atti

Dopo una lunga esperienza nel campo della logistica industriale e dell'organizzazione aziendale, ha intrapreso l'attività di collaborazione con la Giunta comunale di Torino, durante i due mandati del Sindaco Chiamparino. Dal 2011 é collaboratore dell'Assessore allo sviluppo,innovazione e sostenibilità della Città di Torino, occupandosi in particolare della pianificazione strategica Smart Cities e della costituzione della Fondazione Torino Smart City,

Chiudi

Leonardi
Intervento
Alessandro Leonardi Responsabile Progetto Smart City - Poste Italiane Biografia Vedi atti

Alessandro Leonardi, Ingegnere classe 1968, da Marzo 2012 è il Responsabile del Progetto Smart Cities di Poste Italiane a cui ha iniziato a lavorare in Poste dal 2003 dove arriva come capo del Marketing Strategico Retail e Soho, ha ricoperto diversi incarichi con crescente responsabilità nell’ambito del marketing e delle vendite. Nel 2005 ha contribuito alla creazione del Canale PosteBusiness, rete dedicata alla PMI, che ha gestito per quattro anni.
Coniuga un forte spirito innovativo alla capacità di creare valore con gli asset e le competenze esistenti in Azienda, sviluppando nuovi approcci e migliorando la gestione dei processi aziendali. Prima di Poste Italiane ha accumulato una larga esperienza nella consulenza strategica di azienda lavorando in Boston Consulting Group e in  Booz Allen and Hamilton.
 
Alessandro Leonardi, born in 1968, Engineer, since March 2012 is the Smart Cities Project Manager for Poste Italiane. In Poste since 2003 where arrives as Head of Strategic Marketing Retail and Soho, he held various positions with increasing responsibility in marketing and sales. In 2005 he contributed to the creation of the PosteBusiness Channel, the network devoted to SMEs, which he ran for four years.  Combines a strong innovative spirit with the ability to create value with the assets and existing skills in the Company, developing new approaches and improving business process management. Prior to Poste Italiane has accumulated a large experience in strategic consulting of company working in Boston Consulting Group, Booz Allen and Hamilton.
 

Chiudi

Atti di questo intervento

03b_g02b_leonardi_alessandro.mp3

Chiudi

Gaeta
Intervento
Marco Gaeta Direttore ICT - Sirti Spa Vedi atti
Zuin
Intervento
Luca Zuin Customer Solutions Architect - CA Technologies Vedi atti
Agostini
La carta unica. Dalla tessera di trasporto alla carta multiservizi
Marco Agostini Direttore Generale - Comune di Venezia Biografia Vedi atti

Nato a Venezia il 15 dicembre 1960.
Dottore in Economia e Commercio con il massimo dei voti e la lode.
Master in “Programmazione e controllo degli Enti Locali” presso il Cuoa di Altavilla Vicentina.
E’ Direttore Generale del Comune di Venezia, avendo svolto in precedenza la funzione di
Capo di Gabinetto, di Comandante Generale della Polizia Locale, di Direttore delle Risorse
Umane, Direttore del Turismo, Direttore del Servizio Ispettivo Casinò e vice direttore del
Patrimonio.
Ha svolto le mansioni di Segretario Particolare del Sottosegretario di Stato al Lavoro ed alla Previdenza Sociale durante il governo Goria.
Ha maturato una esperienza di revisore junior ìn una primaria società di revisione.
È attualmente consigliere di amministrazione della Casinò Pi Venezia s (Soc.
Immobiliare), CMV gioco s.p.a. (Società di gestione del Casinò di Venezia) e della
Vittoriosa Gaming Lim. (Società di gestione di un casinò in Malta).
È amministratore delegato della Fondazione Studium Generale Marcianum (soggetto gestorè della Pontificia facoltà di diritto Canonico San Pio X” di Venezia) e della Fondazione Giovanni Paolo I”.
In gioventù ha fatto politica attiva quale dirigente nazionale del Movimento Giovanile della Democrazia Cristiana dal 1979 al 1987.
È stato arbitro di pallacanestro nei campionati nazionali e dirigente interregionale della
F.I.P..
È socio del Rotary e del Panath International Club.
È stato insignito dell’onorificenza di Gran Ufficiale al merito della Repubblica!

Chiudi

Imola
Intervento
Irina Imola Assessore ai Servizi al Cittadino - Comune di Rimini Biografia Vedi atti

Sono nata a Rimini il 19/06/1974 e vivo a Rimini. Sono laureata in filosofia, che insegno da 15 anni nei licei della Provincia. Sono Assessore della mia città dal 2011 e tra i miei ambiti assessorili vi sono le relazioni con il pubblico e i servizi al cittadino. Mi occupo inoltre di trasparenza e semplificazione amministrativa, dedicando particolare attenzione all'agenda digitale locale. Al suo interno ho sviluppato diversi progetti attraverso un piano partecipato che ha visto il coinvolgimento della cittadinanza:  infrastrutturazione territoriale e diffusione del WIFI, incremento dei canali "social" e utilizzo dell'app. whatsapp per dialogare con i cittadini, alfabetizzazione digitale delle fasce deboli e avvio del progetto Open Data per il riutilizzo e la diffusione dei dati pubblici del Comune di Rimini.

Chiudi

Ricerca, servizi e smart economy per le città intelligenti

Cattuto
"Big data e smart communities: la scienza delle reti per estrarre significato da grandi quantità di dati eterogenei"
Ciro Cattuto Deputy Scientific Director - Fondazione ISI Vedi atti
Arneodo
I dati sulla mobilità e il loro uso strategico in tempo reale
Fabrizio Arneodo Responsabile Dipartimento ricerca e sviluppo - 5T Biografia Vedi atti

Laureato in Scienze dell'Informazione presso l'Università di Torino, come responsabile del Dipartimento R&D della società 5T, si occupa del coordinamento di progetti di ricerca e sviluppo finanziati a livello nazionale ed europeo nel dominio applicativo dell’Intelligent Transport System (ITS) e di tutte le attività di progettazione e sviluppo dei sistemi e servizi a supporto della mobilità nell’area del territorio piemontese. Nell’arco della sua carriera ha maturato specifiche competenze tecnologiche nel dominio delle telecomunicazioni avendo coordinato diversi progetti di sviluppo di prodotti per la pianificazione ed ottimizzazione delle reti mobili (GSM/GPRS, UMTS, CDMA, HSDPA).

Relativamente alle attività di innovazione e normalizzazione partecipa attivamente al gruppo di standardizzazione europeo CEN TC278 specializzato sulla standardizzazione dei protocolli di comunicazione dei dati del trasporto pubblico.

Chiudi

Atti di questo intervento

g02b_arneodo_fabrizio.pdf

Chiudi

Duretti
La ricerca al supporto della città intelligente
Sergio Duretti Direttore Generale - Managing Director - CSP Innovazione nelle ICT Vedi atti

Atti di questo intervento

06_g02b_duretti_sergio.mp3

Chiudi

Gasparetto
Il contributo della multiutility alla gestione dei servizi in ottica smart
Roberto Gasparetto Direttore operativo - HERA Modena Vedi atti
Mariani
Città intelligente e filiera alimentare
Maurizio Mariani Presidente - Risteco Biografia Vedi atti

Italiano, residente in Francia, Presidente del Consorzio Risteco, Direttore Generale di Sotral Spa, Vice Presidente di Assoscai (Associazione Italiana per la competitività ambientale d’impresa), consigliere di amministrazione di Mole Scpa, Consigliere della Cooperativa Serlog e della Cooperativa Nanà, è inoltre membro del “Groupe de Bruges” Think Tank Europeo dedicato all’AgriBusiness e del Sustainable Food Lab (USA).

Esperto in tematiche economiche ed ambientali dei processi logistici e produttivi dell’industria agroalimentare e della ristorazione, lavora nel campo della consulenza a livello internazionale, attraverso la società Marilac Sarl (Consorzio Risteco) e la Philippe Hersant & partner in Francia. Nell’ambito del Forum Cina Europa è stato responsabile del dialogo relativo alle filiere agroalimentari sostenibili. Autore di numerose pubblicazioni ed articoli, relatore a numerose conferenze a livello internazionale relative al Food Service. Ideatore dei “Quaderni di Risteco”, e dei progetti de “il Pranzo Sostenibile” e “La Città che Mangia”; destinatario in qualità di D.G di Sotral Spa di numerosi Award, tra cui la medaglia del Presidente della Repubblica Italiana (2010), il premio Imprese X Innovazione organizzato dall’Italiana Confindustria (2008), l’European Business Award For The Environment, promosso
dalla DG Ambiente della Commissione Europea (2006) ed il premio Impresa Ambiente promosso dalla Camera di commercio ed il ministero dell’ambiente Italiano (2005).

Chiudi

Morante
Riprogettare la città in modo partecipato
Marco Morante Presidente - Collettivo 99 Vedi atti
Risso
Valori, comportamenti e vision nei giovani cittadini
Enzo Risso Direttore - Istituto di ricerca SWG Biografia Vedi atti

Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi. Direttore scientifico della società SWG di Trieste. Presidente dell'Istituto IRES Piemonte. Presidente dell'Osservatorio Culturale del Piemonte

Chiudi

Morichetti
Smart school: la Rete 100 classi
Raffaella Morichetti Presidente - Associazione RES Ricerca Educazione Scienza Biografia Vedi atti

Presidente Associazione RES Ricerca Educazione Scienza. Laureata in Filosofia della Scienza all’Università La Sapienza di Roma con Vittorio Somenzi, dopo la laurea ha svolto attività didattica e di ricerca in Italia e all’estero. Specialista nel campo della diffusione della cultura scientifica e tecnologica, ha realizzato vari progetti tra gli anni ’80 e ’90, principalmente per l’Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani: Servizio Bibliografico; Progetto Scuola; Laboratorio Enciclopedico, per la costruzione di una redazione enciclopedica collaborativa on-line costituita da studenti.

Ha collaborato con più istituzioni in Italia (Università La Sapienza, CNR, Domus Galilaeana, Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Comune di Perugia) e all’estero (Max-Planck-Institut, Deutsches Museum di Monaco). Avendo sempre in mente la possibile realizzazione di un Museo della Scienza a Roma, negli anni ‘90 ha ideato e promosso iniziative per la costituzione di nuovi centri della scienza in Italia - tra cui il POST, Perugia Officina per la Scienzae la Tecnologia, aperto nel 2003 - e all’estero, partecipando alla creazione del Kinderreich, il museo dei bambini del Deutsches Museum.

Dal 2000 al 2004 halavorato in Germania in qualità di Direttrice dell’Italien-Programm del Deutsches Museum. Per l’attività svolta nella costruzione dell’Italien-Programm come modello di cooperazione bilaterale europea, nel 2004 le è stata conferita la Medaglia d’Oro Oskar von Miller.

Pur svolgendo la propria attività all’estero, dal 2001 al 2004 hapartecipato alla vita civile in Italia come Presidente del Consiglio d’Istituto del Liceo Ginnasio Ennio Quirino Visconti di Roma. Nel 2005 ha quindi proseguito il proprio impegno contribuendo a fondare a Roma l’Associazione RES Ricerca Educazione Scienza. In quanto organizzazione di cittadini attivi RES si propone di promuovere nella società civile azioni volte a sviluppare una “cittadinanza scientifica”. In questa direzione obiettivo prioritario è lo sviluppo della redazione diffusa e delle attività della Rete 100 classi.

Chiudi

Conclusioni

Venditti
Intervento conclusivo
Stefano Venditti Presidente - Asset Camera Biografia Vedi atti

Presidente di Asset Camera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma, e Presidente Regionale di Legacoop Lazio. E’componente del Cda di Fiera di Roma S.r.l.  e componente del Cda Polo Tecnologico S.p.a.

E’ stato membro del CDA PALMER, Parco Scientifico e Tecnologico del Lazio Meridionale; membro del Consiglio di Amministrazione della SIF S.p.a, Società Interporto di Frosinone e componente del Consiglio di Amministrazione di INNOVA, Azienda Speciale della CCIAA di Frosinone per la formazione e servizi al  territorio.

Chiudi

Atti di questo intervento

12_g02b_venditti_stefano.mp3

Chiudi

Contributi

Torna alla home