Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 18:00

Seconda giornata nazionale sul g-cloud [ G.01 ]

Lo stato dell'arte con aziende e amministrazioni per fare il punto su cosa si è già fatto e sui modelli di implementazione

Nel corso dell’ ultimo anno è emerso con chiarezza il ruolo del Cloud Computing come abilitatore essenziale dell’ Open Government.

Storicamente infatti i sistemi informativi degli Enti Pubblici, Centrali e Locali, hanno mirato ad automatizzare funzioni tipiche dell’ attività interna ai singoli Enti e ad erogare solo servizi che dipendono dai dati in loro possesso
La maggior parte delle Amministrazioni e degli Enti tendono a gestire ancor oggi il proprio S.I. senza adeguato coordinamento con quello delle altre Amministrazioni. Il Sistema Informativo pubblico si è inoltre sviluppato secondo una logica centralistica, basata su flussi dalla periferia al centro.
E’ quindi ancora da sviluppare una visione sistemica della Pubblica Amministrazione, delle relazioni funzionali tra gli Enti, dei relativi flussi informativi che vi sono scambiati.

Nell’ ambito di questo ridisegno complessivo della Pubblica Amministrazione in direzione dell’ Open Governement il Cloud Computing può fornire strumenti essenziali per consentire di superare la tradizionale frammentazione dei sistemi informativi delle varie Amministrazioni e contribuire a un sostanziale miglioramento dell’efficienza della Pubblica Amministrazione e dell’ intero Sistema Paese.

Programma dei lavori

Chairperson

Masiero
Intervento di apertura
Roberto Masiero Presidente - Think Biografia Vedi atti

Roberto Masiero è Fondatore e Amministratore Delegato di The Innovation Group.
Egli ha operato a lungo prima come Presidente di IDC Emea e poi di IDC International – società internazionale leader nel settore delle ricerche di mercato nel settore dell’informatica e delle telecomunicazioni. In questo ruolo è stato responsabile dello sviluppo del business di IDC sul mercato internazionale, ha diretto personalmente la Global Business Unit Conferences e GMS (Go-to-Market Services) di IDC, e promosso le relazioni di IDC con le istituzioni governative e con le pubbliche amministrazioni.
Veterano dell'industria IT, Roberto Masiero è entrato in IDC nel 1986. Dopo essere stato Managing Director di IDC per Italia, UK, Francia e Germania, è stato nominato Presidente di IDC EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa), con 450 dipendenti e 32 uffici locali. E’ stato inoltre ideatore e promotore dell’IDC Conference Business Line, contribuendo a posizionare IDC quale leader mondiale nell’organizzazione di eventi IT di alto livello, con oltre 300 conferenze e 45.000 utenti finali ogni anno.
Precedentemente aveva ricoperto posizioni nel settore Vendite, Marketing e Strategie in Xerox e nel Gruppo Olivetti.
Il 30 settembre 2009 ha lasciato IDC e il 30 novembre ha annunciato la fondazione di ‘The Innovation Group’, una ‘boutique’ della consulenza dedicata all’innovazione del business e delle organizzazioni attraverso l’ICT e le nuove tecnologie.
Attualmente Roberto Masiero sta seguendo da vicino le tematiche relative all’innovazione, alla pubblica amministrazione, alla cittadinanza digitale e ai mercati emergenti e sta scrivendo un libro su "Tecnologie digitali e sviluppo umano", nel quale verranno descritti i maggiori casi di successo dell'industria ICT nel miglioramento della produttività e della qualità della vita, sia nei mercati maturi che in quelli emergenti.
Sta inoltre lavorando al progetto di una Fondazione Internazionale per l’IT e l’Innovazione, un think tank indipendente e non-profit che avrà il compito di identificare, formulare e promuovere politiche per migliorare l'innovazione tecnologica e la produttività e di supportare i responsabili delle politiche stesse. L’obiettivo è quello di contribuire a capire meglio la natura dell'economia dell'innovazione e le regole necessarie per guidare l'innovazione e lo sviluppo della produttività su larga scala sia a livello locale che internazionale.

Masiero ha conseguito la laurea in Economia Politica presso l’Università Bocconi e ha frequentato corsi post laurea presso l'INSEAD a Fontainebleau e l'Advanced Management Program (AMP) presso l'HBS.

Chiudi

Sessione mattutina: G-Cloud: Una infrastruttura strategica per l’ efficienza della PA e del Sistema Paese

Interventi

Osnaghi
Intervento
Alessandro Osnaghi Direttore Area PA - THINK! Biografia Vedi atti

 Laureato nel 1965 in ingegneria nucleare presso il Politecnico di Milano è stato Professore

incaricato di Sistemi Operativi presso la Facoltà di Scienze della Università di Milano e successivamente Professore Associato di Sistemi distribuiti e Sicurezza dei sistemi e delle reti presso la Facoltà di Ingegneria informatica della Università di Pavia.
Attualmente Direttore dell’area PA della Fondazione THINK!, ha svolto attività di consulenza dell’alta direzione per la formulazione delle strategie di importanti aziende nel settore IT e di consulenza strategica per importanti progetti di e-government. È stato consigliere tecnologico della direzione del CSI Piemonte.
 
Consigliere del Ministro per la Funzione Pubblica per la formulazione del Piano d’Azione
di e-government 2000, ha coordinato l’Unità strategica per l’ e-government e diretto il
Centro Tecnico RUPA presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Dirigente della Autorità per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione si è occupato
dell’architettura di cooperazione della Rete Unitaria della PA ed ha presieduto numerose
commissioni e gruppi di lavoro relativi a progetti informatici del settore pubblico. Come
dirigente dell’Area Rapporti con la Unione Europea ha rappresentato l’Italia nel Comitato
TAC della iniziativa IDA della Commissione europea.
Fino al 1992 in Olivetti ha ricoperto incarichi dirigenziali nel settore Ricerca e Sviluppo
come responsabile degli sviluppi software per le principali linee di prodotti della società e
ha diretto Centri di progettazione in Italia e negli Stati Uniti. Ha diretto a Londra la società
Unix Europe.

Chiudi

D'Onofrio
Il Cloud come strumento di diffusione di Buone Pratiche
Eva D'Onofrio VP Global Techology Services - IBM Vedi atti
Nocentini
G-Cloud: Una infrastruttura strategica per l’efficienza della PA e del Sistema Paese
Stefano Nocentini Responsabile Marketing Top Clients and Public Sector - TELECOM Biografia Vedi atti

E' l'attuale responsabile Marketing TOP Clients & Public Sector di Telecom Italia, azienda per cui è stato per diversi anni responsabile Network in Technology & Operation.

Nei diversi ruoli che ha ricoperto fin dal 1987 inTelecom Italia è stato direttamente responsabile dell’introduzione di Reti di nuova generazione NGN, dell’evoluzione di dati rete, dello sviluppo di reti intelligenti e dell’introduzione dell’ISDN.

Chiudi

Iantorno
G-Cloud in Italia: per la PA e oltre la PA
Carlo Iantorno National Technology Officer - Microsoft Biografia Vedi atti

Carlo Iantorno é National Technology Officer di Microsoft Italia. In questo ruolo ricopre anche il ruolo di coordinatore della attività relazionali per la promozione dell'innovazione.

Entrato in Microsoft nel 1997, dapprima con il ruolo di responsabile per le Relazioni Tecnologiche Strategiche, ha occupato successivamente diverse posizioni in area marketing, incluse la responsabilità del marketing per il settore grandi clienti e quella del corporate marketing. Di recente ha coordinato i progetti di innovazione e in ambito sociale portati avanti da Microsoft in Italia, lavorato sulle pari opportunità e la diffusione della conoscenza informatica, il supporto alla modernizzazione del tessuto socio-economico in Italia e l'abbattimento delle barriere allo sviluppo della società digitale.

In seguito al conseguimento della laurea in Ingegneria delle Tecnologie Industriali e del Master in Computer Science, ha iniziato le sue attività lavorative presso l'Olivetti Advanced Technology Center di Cupertino in California, in attività di sviluppo di base su sistemi operativi e reti locali.

Negli anni 1992-95 é stato membro del gruppo internazionale dei Technical Directors del comitato di standardizzazione X/Open.

Chiudi

Lanzillotta
Cloud Computing e Governance dell' IT pubblico
Linda Lanzillotta Componente Commissione Affari costituzionali - Camera dei Deputati Vedi atti

Atti di questo intervento

07_g01_lanzillotta_linda.mp3

Chiudi

Sessione pomeridiana: “ Quale Roadmap per l’ adozione del Cloud da parte degli Enti della PA?”

  • Linee guida per favorire la diffusione del Cloud e per affrontare le eventuali Criticità ( Privacy, Security, ecc )
  • Casi di successo a livello di implementazione del Cloud nell’Amministrazione Centrale e negli Enti territoriali

Interventi

De Rita
Intervento di apertura
Giorgio De Rita Direttore Generale - DigitPA Biografia Vedi atti

Giorgio De Rita, laureato in ingegneria aeronautica a Roma, dove è nato nel 1962. Sposato, ha tre figli. Dal 1988 al 1992 è ricercatore presso NOVA Ricerche e Progetti per l’Innovazione Srl di Roma, Società indipendente di ricerche economiche e sociali.

Dal 1992 al 1998 è ricercatore, come libero professionista, nel campo dell’analisi, dell’interpretazione e della previsione delle direzioni di sviluppo della società italiana; durante questo periodo collabora con le principali Istituzioni pubbliche e private di ricerca economica e con numerose imprese industriali e di servizi.

Dal 1998 al 2000 è Direttore del Servizio Studi della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza per gli Ingegneri e Architetti Liberi Professionisti.

Da gennaio 2001 a settembre 2006 è Direttore delle Relazioni Esterne e dello Sviluppo di Romeo Gestioni S.p.a.
Da ottobre 2006 a settembre 2009 è Amministratore Delegato di Nomisma Società di studi
Economici S.p.a.
Da ottobre 2009 a dicembre 2009 è Direttore Generale del Centro nazionale per l’informatica nella pubblica amministrazione (CNIPA) e dal 29 dicembre 2009 a oggi Direttore Generale di DigitPA, Ente pubblico non economico che del CNIPA raccoglie e rinnova ruolo e funzioni.

Dal 1994 svolge con continuità incarichi di docenza su “Metodi della valutazione e del controllo nella Pubblica Amministrazione”, “Amministrazione digitale e riforma del CAD” e “ICT a supporto dei processi decisionali nell’organizzazione e nella comunicazione” presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione (sedi di Roma, Bologna e Caserta).

Dal febbraio 2000 al maggio 2004 Cultore della Materia in Scienza delle Finanze presso
l’Università LUISS (Roma).
Dal 2007 al 2009 membro effettivo del Nucleo di Attuazione e Regolazione dei Servizi di pubblica utilità (NARS), struttura tecnica del Comitato Interministeriale della Programmazione Economica (CIPE) della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la valutazione economica e finanziaria delle concessioni di servizi pubblici non ricadenti sotto il controllo di Autorità indipendenti.

Tra gli altri incarichi è stato anche Presidente di Nemetria Immobiliare S.r.l. e Consigliere di
Amministrazione della Associazione Nemetria; Consigliere di Amministrazione di ISCOM S.r.l.; della Fondazione per Economia e la Responsabilità Sociale (FERS); di Irses S.r.l. ; della Associazione Civicom; di NE Nomisma Energia S.r.l.

Da aprile 2012 partecipa ai lavori della Cabina di Regia per l’Agenda Digitale Italiana.

Chiudi

Atti di questo intervento

01_g01b_de_rita_giorgio.mp3

Chiudi

Sortino
Anche la PA in corsa per il Cloud
Roberto Sortino Mid Tier Business Director - - EMC Computer Systems Italia Biografia Vedi atti

Roberto Sortino, classe 1958, è Business Director per la divisione Primary Storage per EMC Europe West, area che comprende 16
nazioni. Sortino entra in EMC nel 1995, dopo aver maturato significative esperienze in diverse aziende del settore ICT.

Negli anni, all’interno della società, Sortino ha ricoperto diversi incarichi con crescenti responsabilità nelle aree Sales Management, Product Marketing, Productivity and Development, solo per citare alcuni e più recenti.

Le sue capacità e attitudini lo hanno portato a svolgere il proprio lavoro in molti continenti: dagli Stati Uniti al Sud America passando per i Paesi dell’Est, la Russia e alcune nazioni Europee. L’approfondita conoscenza della società e del mercato lo porta a essere
molto presente nei momenti di divulgazione che riguardano le principali tematiche di cui si occupa EMC, essendo in grado di offrire sia una visione strategica sia approfondimenti di tipo più tecnologico. Sortino è sposato e ha un figlio.

Chiudi

Tittarelli
Come e perchè la PA dovrebbe muovere velocemente verso il Cloud
Fabrizio Tittarelli Senior Customer Success Architect - CA Technologies Italia Biografia Vedi atti

Fabrizio Tittarelli attualmente ricopre il ruolo di CTO per CA Technologies Italia. In precedenza, ha operato come Sales Manager and Technical Director, potendo contare su un’esperienza quasi ventennale nel campo dello sviluppo strategico del business, sales, pre-sales e servizi professionali.  

Tittarelli ha ricoperto posizioni dirigenziali presso CA Technologies fin dal 1999. Ha gestito con successo molti progetti IT e molteplici iniziative nel settore IT. È anche uno dei portavoce ufficiali di CA Technologies Italia, rapportandosi direttamente con la stampa e il mercato locale per assicurare una condivisione delle informazioni riguardanti la continua evoluzione delle soluzioni CA Technologies e la loro capacità di offrire il massimo valore di business ai clienti.

Tittarelli è entrato a far parte di CA Technologies nel 1998, dopo un esperienza in DATAMAT SpA (ora società del gruppo Finmeccanica), uno dei maggiori System Integrator italiani, specializzato nella progettazione, realizzazione e implementazione di soluzioni ICT, dove ha sviluppato una significativa esperienza pratica nel settore.

Tittarelli si è laureato in Ingegneria Elettronica con indirizzo informatico presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma e si è formato professionalmente, oltre che in CA Technologies e DATAMAT, presso Telesoft, Eustema e CNR (Centro Nazionale di Ricerca). Ha anche scritto svariate pubblicazioni scientifiche sul sistema di gestione multimediale delle cartelle cliniche dei pazienti e sulla base delle conoscenze mediche.

Chiudi

Menduni
Intervento
Giovanni Menduni Coordinatore Area Programmazione, Sostenibilità e innovazione - Comune di Firenze Biografia Vedi atti

Giovanni Menduni, Docente di “Rischio idrogeologico e protezione civile” e “Hydrology for flood risk evaluation” nel Politecnico di Milano, ha anche una lunga esperienza “sul campo” come Segretario generale di Autorità di bacino, Direttore generale dell’Ufficio rischi naturali del Dipartimento della protezione civile e Commissario delegato per il terremoto. Ha all’attivo la partecipazione in tantissimi progetti di gestione del rischio in Italia e all’estero ma si è occupato a lungo anche di open data, informatica del territorio, e partecipazione pubblica. Ha seguito dall’inizio la redazione delle Linee guida nel suo percorso, partecipando a decine di eventi di presentazione, discussione e confronto in tutta Italia. È esperto della Presidenza del Consiglio dei Ministri per Italiasicura.

Chiudi

Atti di questo intervento

05_g01b_menduni_giovanni.mp3

Chiudi

Mantelero
Aspetti economici ed implicazioni normative nell'implementazione del cloud computing nella PA

 L'intervento presenterà i primi risultati del progetto di ricerca su Aspetti economici ed implicazioni normative nell'implementazione del cloud computing nella PA, condotto dal Centro Nexa del  Politecnico di Torino e coordinato dai due relatori. L'indagine ha avuto per oggetto lo studio della distribuzione e dell'impiego delle risorse informatiche nelle pubbliche amministrazioni, al fine di valutare il livello di frammentazione delle stesse ed indagare gli effetti che potrebbero conseguire dall'adozione di soluzioni federate di cloud computing.

Alessandro Mantelero Nexa Center Biografia Vedi atti

Alessandro Mantelero è Ricercatore Confermato di Diritto Commerciale presso il Politecnico di Torino, (IV Facoltà di Ingegneria-Organizzazione d'Impresa e Ingegneria Gestionale Gestionale) e Faculty Fellow Facoltà di Nexa Center for Internet and Society. È membro della
Redazione della rivista Contratto e Impresa Europa ed iscritto all'Ordine degli Avvocati di Torino. Ha conseguito la laurea cum laude in Giurisprudenza ed il dottorato di ricerca in Diritto Civile presso l'Università di Torino. Autore di numerose pubblicazioni sui temi del diritto dell'informatica, i suoi interessi di ricerca concernono la protezione dei dati personali, la responsabilità degli internet provider, l'e-government, le implicazioni legali del cloud computing e dei Big Data.
Partecipa a diversi progetti di ricerca internazionali, è membro del network comunitario Excellence in Internet Science ed ha curato per il Nexa Center la ricerca “Cloud Computing Governance Initiative” coordinata dal Berkman Center dell'Università di Harvard, preso il quale è stato Visiting Researcher nel 2012.

Chiudi

Iemma
Aspetti economici e implicazioni normative nell'implementazione del cloud computing nella PA: il caso della scuola
Raimondo Iemma Nexa Center for Internet & Society - Politecnico di Torino - DAUIN Biografia Vedi atti

Raimondo Iemma ha conseguito la laurea in Ingegneria gestionale presso il Politecnico di Torino.
Tra il 2006 e il 2011 ha lavorato come ricercatore presso la Fondazione Rosselli e come project manager presso Cotec, una think tank italiana attiva su temi di politica dell'innovazione. Ha partecipato a diversi progetti dell'Unione Europea in ambiti riguardanti l'economia della scienza e le tecnologie emergenti e, dal 2009, collabora al progetto EVPSI. La sua attività di ricerca presso il Centro NEXA tratta dei costi e dell'impatto dei modelli Open Data, applicati in particolare al settore pubblico, in un'ottica multidisciplinare Internet Science, nonché delle implicazioni economiche del cloud computing.

Chiudi

Atti di questo intervento

07_g01b_iemma_raimondo.mp3

Chiudi

Conclusioni

Fine dei lavori

Torna alla home